BONUS nuove ASSUNZIONI SUD 2017 | Requisiti, modulistica e beneficiari

Tempo di lettura stimato: 8 minuto/i


Bonus nuove ASSUNZIONI SUD 2017

A decorrere dal 15 marzo 2017 per i datori di lavoro e per i lavoratori è possibile fare richiesta del Bonus nuove assunzioni sud 2017. I lavoratori tramite il sito ANPAL (che di seguito spieghiamo) e i datori di lavoro potranno farlo tramite l’applicazione “DiResCo – Dichiarazioni di Responsabilità del Contribuente“, dove troveranno i moduli di istanza on-line “OCC.GIOV.” e “B.SUD” per l’inoltro delle domande preliminari di ammissione ai benefici e la prenotazione delle risorse relative agli incentivi. Lo ha reso noto l’INPS.

Di cosa si tratta

Come avevamo anticipato e spiegato in questo articolo “Nuovi incentivi per assunzioni al Sud“, con le circolari Inps n. 40 del 28 febbraio 2017 e n. 41 del 1° marzo 2017 (trovi i link in fondo all’articolo) sono state fornite le indicazioni per l’applicazione degli incentivi (Bonus nuove assunzioni sud 2017). Questi si riferiscono all’assunzione di lavoratori registrati al “Programma Operativo Nazionale Iniziativa Occupazione Giovani” e di soggetti disoccupati ai sensi dell’articolo 19 del d.lgs. n. 150/2015 effettuate in Regioni “meno sviluppate” o “in transizione”, rispettivamente previsti dal Decreto Direttoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 394 del 2 dicembre 2016 e successive rettifiche e dal Decreto Direttoriale del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 367 del 16 novembre 2016 e successive rettifiche.

L’agevolazione spetta a condizione che la prestazione lavorativa si svolga in una Regione “meno sviluppata” (Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) o in una Regione “in transizione” (Abruzzo, Molise e Sardegna), indipendentemente dalla residenza della persona da assumere e dalla sede legale del datore di lavoro.

Lavoratori ai quali spetta l’incentivo e come richiederlo

Il Bonus nuove assunzioni sud 2017 spetta alle persone disoccupate che dichiarano, in forma telematica, al sistema informativo unitario delle politiche del lavoro (sito ANPAL) la propria immediata disponibilità allo svolgimento di attività lavorativa e alla partecipazione alle misure di politica attiva del lavoro concordate con il centro per l’impiego.

  • Per i giovani che, al momento dell’assunzione, abbiano un’età compresa tra i 16 e i 24 anni (intesi come 24 anni e 364 giorni), lo stato di disoccupazione rappresenta l’unico requisito soggettivo richiesto ai fini dell’accesso al beneficio;
  • i lavoratori con almeno 25 anni di età, invece, per usufruire del Bonus nuove assunzioni sud 2017, al momento dell’assunzione incentivata, oltre a essere disoccupati, devono risultare privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi. E’ privo di impiego regolarmente retribuito chi, nei sei mesi precedenti l’assunzione agevolata, non ha prestato attività lavorativa riconducibile a un rapporto di lavoro subordinato della durata di almeno 6 mesi ovvero chi ha svolto attività di lavoro autonomo o parasubordinato dalla quale derivi un reddito inferiore al reddito annuale minimo escluso da imposizione (8 mila euro nel caso di lavoro subordinato e di attività “parasubordinata”, 4.800 euro nel caso di lavoro autonomo/impresa individuale).

Infine, fatte salve le ipotesi di trasformazione dei rapporti a tempo indeterminato, il lavoratore, ai fini del legittimo riconoscimento dell’incentivo, nei 6 mesi precedenti l’assunzione non deve aver avuto un rapporto di lavoro subordinato con lo stesso datore di lavoro. Lo sgravio è escluso anche se il lavoratore abbia avuto, negli ultimi sei mesi, un rapporto di lavoro con una società controllata dal nuovo datore di lavoro o ad esso collegata ai sensi dell’articolo 2359 del codice civile o comunque facente capo, anche per interposta persona, allo stesso soggetto.



L’iscrizione al sito ANPAL

L’Agenzia Nazionale Politiche Attive del Lavoro (ANPAL) raccoglie la dichiarazione di disponibilità al lavoro di ogni lavoratore. Per farlo bisogna inserire il proprio CV (Accedi o Registrati ad ANPAL) corredato di tutti i dati anagrafici, riguardanti la propria formazione e l’esperienza lavorativa. Il sistema, che abbiamo provato, è un po’ lento ma con la dovuta pazienza si arriva a pubblicare il CV. Bisognerà anche indicare le professioni per le quali il sistema potrà individuare e proporre gli annunci adatti al proprio CV. Se ne possono indicare tante, lentezza del sistema permettendo. A pubblicazione avvenuta, si possono poi anche fare delle ricerche di lavoro sul sito stesso che a sua volta propone anche delle offerte attinenti al proprio profilo. E’ importante prendere nota della data in cui è stato inserito il CV che è consigliabile aggiornare entro 60 giorni dalla pubblicazione.

Misura dell’incentivo

L’incentivo è fruibile in dodici quote mensili dalla data di assunzione/trasformazione del lavoratore e riguarda i contributi previdenziali a carico del datore di lavoro nella misura massima di 8.060,00 euro su base annua per ogni lavoratore assunto.

Allo scopo di agevolare l’applicazione dell’incentivo, la soglia massima di esonero della contribuzione datoriale è riferita al periodo di paga mensile ed è pari a euro 671,66 (cioè euro 8.060,00/12) e, per rapporti di lavoro instaurati ovvero risolti nel corso del mese, detta soglia va riproporzionata assumendo a riferimento la misura di euro 22,08 (euro 8.060,00/365 gg.) per ogni giorno di fruizione dell’esonero contributivo.

Tipologia di contratto

L’agevolazione contributiva prevista dal Bonus nuove assunzioni Sud 2017 è rivolto ai seguenti contratti di lavoro subordinato:

  • a tempo indeterminato, anche in apprendistato professionalizzante o di mestiere, effettuate dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2017;
  • a tempo parziale;
  • per le trasformazioni di contratto da determinato a indeterminato;
  • per le assunzioni di soci lavoratori di cooperative mediante contratti di subordinazione.
Entità ed esclusioni

Per le assunzioni a tempo indeterminato l’agevolazione per i datori di lavoro ammonta a 8.060 euro. Invece per le assunzioni con contratto di lavoro a tempo determinato il Bonus nuove assunzioni Sud 2017 è inferiore.

Eccetto per l’apprendistati, l’incentivo non è cumulabile con altri incentivi all’assunzione di natura economica o contributiva. Sono esclusi i contratti di lavoro domestico e di lavoro accessorio.

Datori di lavoro che possono accedere

L’incentivo può essere riconosciuto a tutti i datori di lavoro privati che assumono personale senza esservi tenuti, a prescindere dalla circostanza che siano imprenditori.

Il decreto direttoriale, nel disciplinare l’incentivo, fissa il principio generale per cui non è possibile riconoscere l’agevolazione nei casi in cui il datore di lavoro non è libero di scegliere chi assumere (obbligo di natura legale o contrattuale).

Le istanze per assunzioni entro il 14 marzo

Inps fa sapere che le istanze dei datori di lavoro che perverranno nei 15 giorni successivi al rilascio dei moduli non verranno elaborate entro il giorno successivo all’inoltro, ma saranno oggetto di un’unica elaborazione cumulativa posticipata. Tale elaborazione riguarderà sia le istanze cui si applica il criterio speciale di priorità secondo l’ordine cronologico di decorrenza dell’assunzione sia le istanze cui si applica il criterio generale di priorità secondo l’ordine cronologico di invio dell’istanza stessa.

Pertanto, le istanze relative alle assunzioni effettuate tra il 1° gennaio 2017 e il 14 marzo 2017 (rispettivamente, primo giorno di decorrenza degli incentivi e giorno anteriore al rilascio dei modulo) dovranno essere inviate entro il 30 marzo 2017. Per tali richieste la verifica delle disponibilità dei fondi sarà effettuata secondo l’ordine cronologico di decorrenza dell’assunzione.

Le istanze per assunzioni successive al 14 marzo

Per le istanze dei datori di lavoro relative alle assunzioni effettuate a decorrere dal 15 marzo 2017 la verifica delle disponibilità dei fondi sarà effettuata secondo il criterio generale, costituito dall’ordine cronologico di presentazione dell’istanza stessa.

Successivamente al 30 marzo 2017 sarà comunque possibile inviare istanze per assunzioni effettuate tra il 1° gennaio 2017 e il 14 marzo 2017. Per tali istanze la verifica delle disponibilità dei fondi sarà, tuttavia, effettuata secondo il criterio generale, costituito dall’ordine cronologico di presentazione dell’istanza stessa.

L’inoltro dell’istanza di conferma

Contestualmente all’elaborazione cumulativa posticipata, sarà resa disponibile la funzionalità di inoltro dell’istanza di conferma per la definitiva ammissione al beneficio. L’elaborazione dell’istanza di conferma in senso positivo da parte dell’Istituto costituirà definitiva ammissione al beneficio.

Come viene erogata l’agevolazione al datore di lavoro

L’agevolazione potrà essere fruita mediante conguaglio/compensazione operato sulle denunce contributive (UniEmens o DMAG, per gli operai agricoli) a partire dal mese di competenza aprile 2017, secondo le indicazioni già contenute nelle circolari n. 40/2017 e 41/2017.

Per approfondire
@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all’Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU