A Carnevale ogni MIGLIACCIO vale | La ricetta del tradizionale dolce napoletano

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Carnevale ogni MIGLIACCIO vale

Nel festoso periodo del Carnevale, girando per i caratteristici vicoli napoletani, è facile imbattersi in un tipico dolce non fritto che rispetta fedelmente la tradizione partenopea legata al Carnevale insieme al sanguinaccio e alle chiacchiere : il migliaccio. Questa semplice torta di semolino vanta origini molto antiche, la ricetta tradizionale del migliaccio, infatti deriva dalla tradizione contadina povera ed è realizzata con pochi e semplici ingredienti come il semolino e la ricotta. A Carnevale ogni MIGLIACCIO vale dunque, e allora vediamo come preparare la ricetta, una vera delizia …. nessuno potrà resistere a questo golosissimo dolce.

Ingredienti

  • 200 gr di semolino
  • 500 ml di latte
  • 500 ml di acqua
  • 300 gr di ricotta
  • la scorza di 1 arancia
  • la scorza di 1 limone
  • 40 gr di burro
  • 1 bustina di vanillina
  • 4 uova
  • 250 gr di zucchero

Preparazione

In un padellino mettere a scaldare il latte e l’acqua con la scorza del limone e la scorza d’arancia senza però farli arrivare al punto di ebollizione. Aggiungere poi il burro e amalgamare, quindi rimuovere le scorze degli agrumi. Versare il semolino a pioggia e mescolare energicamente con una frusta fino ad ottenere un composto abbastanza denso. A questo punto versare il tutto in una pirofila e lasciar raffreddare.

In una ciotola rompere le uova e aggiungere lo zucchero, montare il tutto con la frusta fino ad ottenere un composto gonfio e spumoso. Aggiungere la ricotta setacciata, la vanillina e continuare a mescolare con la frusta, amalgamando bene gli ingredienti, ottenendo come risultato finale un composto omogeneo. Aggiungere la crema di semolino al composto a base di uova ed amalgamare il tutto. Ungere di burro una teglia oppure rivestirla di carta forno. Versare il composto all’interno della teglia livellando la superficie con una spatola. Infornare in forno statico a 200° per 1 ora circa. Il migliaccio sarà pronto quando la superficie sarà ben dorata. Lasciarlo freddare almeno un paio d’ore prima di tagliarlo e, prima di servirlo, date un ultimo tocco decorando la superficie del migliaccio napoletano con zucchero a velo.



Consigli

Potrete arricchire il migliaccio con frutta candita, uva passa oppure gocce di cioccolato fondente. Per conferire all’impasto un aroma speciale potete utilizzare cannella, un goccio di limoncello o di liquore all’arancia. E se amate un gusto più deciso, potete sostituire la ricotta vaccina con ricotta di pecora.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Rosita

Rosita

Food Blogger, articolista di food, wellness e salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU