Vaccini obbligatori diventano dieci | Passa l’emendamento, ecco il nuovo elenco

loading...

Vaccini obbligatori diventano dieci

Non più 12 ma 10 per poter accedere a ogni grado e ordine scolastico. Pene inoltre meno severe per i genitori. I vaccini obbligatori diventano dieci, vediamo quali sono.

Ok anche della Commissione Igiene e Sanità

Il contestatissimo decreto Vaccini (decreto-legge 7 giugno 2017, n. 73) sta per arrivare in dirittura d’arrivo con qualche modifica grazie all’emendamento presentato. La Commissione Sanità ha infatti approvato l’emendamento (della relatrice Patrizia Manassero del PD) su 10 vaccinazioni obbligatorie e 4 “consigliate”. Inoltre il tetto massimo delle sanzioni scende a 3500 euro e sparisce il riferimento alla possibile perdita della patria potestà nei confronti dei genitori che decidono di non vaccinare i propri figli.

E’ in sostanza questo l’esito della seduta notturna della XII commissione di Palazzo Madama. La Commissione Sanità concluderà nella giornata di giovedì 6 luglio l’esame del provvedimento il cui arrivo in Aula a Palazzo Madama è previsto per la prossima settimana.



I 10 vaccini obbligatori

Sono quelli contro:

  1. Poliomielite
  2. Tetano
  3. Difterite
  4. Epatite B
  5. Hemophilus influenzae B
  6. Pertosse
  7. Morbillo
  8. Parotite
  9. Rosolia
  10. Varicella.
I 4 vaccini “consigliati”

Si tratta di una breve lista che può anche variare nel corso dei tre anni successivi all’emanazione della legge di conversione del decreto. Potranno infatti, a seconda di rinnovate esigenze epidemiologiche, essere aggiunti o rimossi uno o più vaccini obbligatori. Ecco la lista dei vaccini contro:

  • Meningococco B
  • Meningococco C
  • Pneumococco
  • Rotavirus.

Le vaccinazioni consigliate si possono sempre fare gratuitamente per tutti i minori di età compresa tra 0 e 16 anni.

Le nuove SANZIONI

Rispetto alla situazione antecedente all’emendamento, resta la sanzione minima di 500 euro, quella massima invece scende da 7.500 euro a 2.500 euro. Importo che può variare sulla base del numero dei vaccini obbligatori non effettuati dai genitori.

Come detto in apertura, non c’è più traccia dell’obbligo di segnalazione, da parte della Asl, al tribunale dei minori dei genitori inadempienti. Soprattutto, di conseguenza, viene cancellato il provvedimento di revoca della potestà genitoriale nei confronti dei genitori gravemente inadempienti.

Chi è tenuto a vaccinare i figli

Sono obbligati alle vaccinazioni tutti i genitori dei bambini iscritti a scuola nella fascia 0-6 anni, ovvero per gli asili nido e le scuole materne.


LEGGI anche
@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU