Ricetta del BORSCH RUSSO | Una gustosa ZUPPA dai sapori dell’EST

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Ricetta del BORSCH RUSSO

Una delle più diffuse e conosciute della tradizione culinaria russa è certamente la ricetta del BORSCH RUSSO, una zuppa di barbabietole (da qui “minestra rossa”).

Le origini

Poiché questa zuppa richiede soprattutto ortaggi che crescono sotto terra, ci troviamo nella stagione più consona per assaporarne appieno il gusto particolare. Pur essendo considerato un piatto tipicamente russo, molto diffuso e amato in questo Paese, si tratta in realtà di una pietanza di origine ucraina, con la differenza che il borsch ucraino contiene lardo e aglio rispetto alla versione russa in cui il lardo non è contemplato. In seguito all’annessione delle Repubbliche, l’Unione Sovietica entrò in contatto con diverse tradizioni e contaminazioni culinarie, diffondendole poi in tutto il Paese.

Le varianti e la ricetta

Il borsch può essere totalmente vegetale oppure con l’aggiunta di carne o pollo e, nella stagione fredda, apporta all’organismo vitamine e minerali, oltre a essere particolarmente gradito per il senso di calore che trasmette.

Vediamo insieme la ricetta del BORSCH RUSSO (che noi proponiamo in versione vegan), una ricetta che sa di Paesi lontani e di culture diverse, ma che sarà l’occasione per gustare un piatto sano e gustosissimo, un vero e proprio “comfort food”!



Ingredienti
  • 300 gr di barbabietole
  • 200 gr di cavolo fresco tritato
  • 200 gr di cipolle + 4 carote
  • 2 cucchiai di concentrato di pomodoro o 100 gr di pomodori ramati freschi
  • 1 cucchiaio di aceto
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • prezzemolo fresco
  • olio EVO q.b.
  • sale e pepe q.b.
Preparazione

Tagliare le barbabietole, le carote e la cipolla a striscioline, e soffriggerle dolcemente in una pentola insieme all’olio, unire prezzemolo tritato. Aggiungere i pomodori (o il concentrato), l’aceto, lo zucchero. Chiudere il coperchio e lasciar cuocere unendo un bicchiere e 1/2 d’acqua calda. Dopo quindici-venti minuti aggiungere il cavolo. Mescolare e lasciar sobbollire per altri quindici-venti minuti. Se la zuppa dovesse risultare troppo asciutta aggiungere acqua calda in giusta quantità. Solo alla fine della cottura regolare aggiustate di sale, pepe e aceto. Il borsch è tradizionalmente servito con panna acida (vedi ricetta seguente).

Ricetta della panna acida

Si tratta di una crema fresca utilizzata in moltissime cucine europee, sia in piatti salati che dolci. Realizzata a partire dalla panna, ha un colore bianco, una consistenza corposa e un sapore piuttosto acidulo. Ottima in accompagnamento al borsch, è abbastanza semplice da preparare.

ricetta del borsch russo
La panna acida
  • 100 gr di panna
  • 100 gr di yogurt greco
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di succo di limone
  • Aneto fresco
Preparazione

In una ciotolina versare la panna, aggiungere il pizzico di sale e unire lo yogurt. Mescolare bene e aggiungere il succo di limone ( servirà per velocizzare l’azione dei batteri). Coprire con garza sterile o con carta assorbente da cucina la ciotolina e lasciar riposare il composto per almeno 8-10 ore a temperatura ambiente. Trascorso questo tempo la vostra panna acida sarà pronta per essere gustata. Aromatizzate con aneto fresco tritato.

LEGGI anche:


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Rosita

Rosita

Food Blogger, articolista di food, wellness e salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU