Attacco hacker al Pd Firenze | Online i dati degli iscritti, c’è pure Matteo Renzi nella lista

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i

Articolo aggiornato martedì, 6 Febbraio 2018 17:15

Attacco hacker al Pd Firenze

Si chiama AnonPlus il gruppo autore dell’attacco hacker al Pd Firenze rivendicato dallo stesso gruppo su Twitter con un tweet dove sono stati indicati tutti i dettagli.

Online i dati degli iscritti

Gli autori del gesto hanno messo online tutti i dati degli iscritti: si tratta di dati anagrafici, compresi numeri di telefono e indirizzi email. Con soddisfazione “Ci sono i dati di Matteo Renzi e altri“, twitta il gruppo hacker, autore dell’attacco. Poi, così per “tranquillizzare”, hanno taggato il profilo Twitter del Pd e il profilo Twitter di Renzi specificando vari hashtag: #staisereno, #hacked #AnonPlus. La “bravata” è terminata con l’indicazione di una riga con i dati del segretario del Pd, Matteo Renzi con i suoi riferimenti anagrafici.

Tutto in un file Excel

Gli esperti informatici (fuorilegge) hanno predisposto un file in formato Excel (zippato) e lo hanno depositato su un server estero. Nel file, scaricabile dal sito di un hotel cileno, sono indicati tutti i dati sensibili degli iscritti fiorentini, compresi quelli (vecchi) di Matteo Renzi.

E’ andata peggio ad altre 2500 persone che sono inserite nel file: il sindco Nardella, imprenditori, dirigenti, dipendenti pubblici, commercianti e professionisti.

Attacco hacker al Pd Firenze: indaga la Polizia Postale

Dopo il Tweet è scattata quasi subito l’indagine della polizia postale per rintracciare gli autori della violazione della privacy che ha reso irraggiungibile il sito del Pd, poi ripristinato.

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*