Attacco hacker al Pd Firenze | Online i dati degli iscritti, c’è pure Matteo Renzi nella lista

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Attacco hacker al Pd Firenze

Si chiama AnonPlus il gruppo autore dell’attacco hacker al Pd Firenze rivendicato dallo stesso gruppo su Twitter con un tweet dove sono stati indicati tutti i dettagli.

Online i dati degli iscritti

Gli autori del gesto hanno messo online tutti i dati degli iscritti: si tratta di dati anagrafici, compresi numeri di telefono e indirizzi email. Con soddisfazione “Ci sono i dati di Matteo Renzi e altri“, twitta il gruppo hacker, autore dell’attacco. Poi, così per “tranquillizzare”, hanno taggato il profilo Twitter del Pd e il profilo Twitter di Renzi specificando vari hashtag: #staisereno, #hacked #AnonPlus. La “bravata” è terminata con l’indicazione di una riga con i dati del segretario del Pd, Matteo Renzi con i suoi riferimenti anagrafici.

Tutto in un file Excel

Gli esperti informatici (fuorilegge) hanno predisposto un file in formato Excel (zippato) e lo hanno depositato su un server estero. Nel file, scaricabile dal sito di un hotel cileno, sono indicati tutti i dati sensibili degli iscritti fiorentini, compresi quelli (vecchi) di Matteo Renzi.

E’ andata peggio ad altre 2500 persone che sono inserite nel file: il sindco Nardella, imprenditori, dirigenti, dipendenti pubblici, commercianti e professionisti.



Attacco hacker al Pd Firenze: indaga la Polizia Postale

Dopo il Tweet è scattata quasi subito l’indagine della polizia postale per rintracciare gli autori della violazione della privacy che ha reso irraggiungibile il sito del Pd, poi ripristinato.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU