Fondi delle donazioni numero 45500 | I soldi NON sono scomparsi, diversi progetti già approvati

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Fondi delle donazioni numero 45500

La Protezione Civile ieri, domenica 24 settembre, ha precisato in una nota che i fondi delle donazioni numero 45500 non sono scomparsi. Si sta recando intanto in Procura Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice, che ribadisce quanto dichiarato nelle scorse ore: “Dagli sms solidali ad Amatrice non è arrivato nulla, è’ stata tradita la volontà degli italiani ed è tutto dimostrabile con gli atti ufficiali’‘.

Nessun euro donato dagli italiani è sparito

In riferimento ad alcune dichiarazioni riportate sulla stampa, riguardanti l’utilizzo e le finalità delle donazioni raccolte attraverso il numero solidale 45500 in seguito al sisma che ha colpito il centro Italia, il Dipartimento della Protezione civile sottolinea che nessun euro donato dagli italiani è ‘sparito.

Ad affermarlo è la Protezione Civile spiegando che: “i fondi raccolti, come stabilito nel Protocollo d’intesa con gli operatori della comunicazione e della telefonia, nonché dalla legge 229 del 2016 che ne disciplina il funzionamento, sono destinati a interventi in favore dei territori colpiti dal sisma“.

Fondi delle donazioni numero 45500

“Le donazioni raccolte grazie alla generosità degli italiani, secondo quanto disposto dal decreto legge 189 convertito dalla legge 229 del 2016, sono confluite nella contabilità speciale del Commissario straordinario alla ricostruzione dopo l’approvazione dei progetti proposti dalle Regioni d’intesa con i territori colpiti.

L’elenco dei progetti approvati nella seduta del 17 luglio scorso dal Comitato dei Garanti – che ha il compito di garantire la gestione trasparente delle risorse, nel rispetto dei principi di efficacia ed economicità – è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile insieme a tutte le informazioni sul funzionamento del numero solidale 45500.



La trasparenza

Conclude la Protezione Civile: “Il Dipartimento della Protezione civile, come ha sempre fatto, continuerà a garantire la massima trasparenza e il corretto utilizzo dei fondi donati dagli italiani“.

I progetti approvati a luglio 2017

Durante l’incontro del 17 luglio sono stati approvati i progetti presentati dal Commissario per la ricostruzione e dalle Regioni interessate dal terremoto. Diversi progetti saranno dedicati all’adeguamento di edifici scolastici o alla realizzazione di nuove scuole.

La terza raccolta fondi 45500, aperta dal 31 dicembre al 14 febbraio, è infatti stata interamente dedicata alla ripresa delle attività scolastiche. In questa occasione sono stati raccolti oltre 3 milioni di euro. I progetti sono stati tutti approvati ad esclusione di una iniziativa illustrata dalle Marche per la quale il Comitato ha chiesto al Commissario e alla Regione ulteriori approfondimenti.

LEGGI ANCHE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU