Blocco traffico Torino | Le misure antismog previste al superamento dei limiti di Pm10

Tempo di lettura stimato: 6 minuto/i


Blocco auto Torino misure antismog 2017

Fino “all’adozione di ulteriori provvedimenti” le autovetture private ad alimentazione diesel con classe emissiva inferiore e uguale a “euro4” (ed Euro 5 dal 21 ottobre) non potranno circolare in città dalle ore 8 alle ore 19 tutti i giorni, festivi compresi. Vediamo dunque tutti i dettagli del blocco auto Torino misure antismog 2017.

*** Articolo aggiornato martedì 26 dicembre 2017 ***

Quanto dura lo stop

Il provvedimento si è reso necessario per il perdurare degli sforamenti del tetto previsto dalle norme europee nel valore della presenza delle polveri sottili nell’aria della città (6 giorni consecutivi al 16 ottobre). Il blocco auto Torino misure antismog 2017 è valido fino al 31 marzo 2018 e prosegue fino al rientro dei valori di Pm10 al di sotto del limite giornaliero di 50 mcg/m³.

Gli stop alla circolazione recenti

  • dal 27 dicembre 2017 (fino ai diesel euro 5 compresi) livello ROSSO;
  • 23-24 dicembre (livello Rosso);
  • Divieto alla circolazione per martedì 21 novembre 2017;
  • venerdì 3 novembre 2017 ripristinato il blocco auto sul livello arancio a causa del nuovo superamento dei limiti;
  • stop del 18 ottobre 2017 poi revocato lunedì 23 ottobre, grazie al vento i valori di Pm10 sono scesi (33 mcg/m³) sotto la soglia limite di 50 mcg/mc;


Le limitazioni permanenti (livello 0)

Dal lunedì al venerdì è previsto il blocco auto Torino misure antismog 2017:

  • tutti i veicoli privati (benzina, gpl e metano con omologazione Euro 0 e Diesel con omologazione inferiore o uguale a Euro 2) dalle 8 alle 19;
  • mezzi commerciali (benzina con omologazione Euro 0 e diesel con omologazione inferiore o uguale a Euro 2) dalle 8,30 alle 14 e dalle 16 alle 19.

Ai veicoli sopra citati si aggiungeranno i motori Euro 5 al raggiungimento del secondo livello di emergenza. E’ stato aggiunto anche un terzo livello di emergenza che prevede il blocco totale dei veicoli a motore, con qualsiasi alimentazione (eccetto i mezzi ecologici), al verificarsi di 20 superamenti quotidiani.

DOMENICHE per la sostenibilità

Prima domenica del mese 26 novembre 2017 dalle ore 10.00 alle 18.00 (ambito limitazione area ZTL): TUTTI I VEICOLI sia adibiti al trasporto merci sia a quelli per il trasporto di persone.

LIMITAZIONI TEMPORANEE che scattano dopo un numero predefinito di sforamenti dei livelli di Pm10

Questi i 3 livelli di attenzione, fatte salve le disposizioni comunali correnti relative alle Zone a Traffico Limitato (ZTL) e quelle relative ai diesel fino ad euro 2.

LIVELLO “ARANCIO” – 4 giorni di sforamenti consecutivi della soglia di 50 mcg/m³
  • Veicoli adibiti al trasporto di persone ad alimentazione diesel e fino alla classe Euro 4 e quelli a benzina, gpl e metano con omologazione Euro 0:
    • dalle ore 8 alle 19 dal lunedì alla domenica (festivi compresi).
  • Veicoli commerciali (categorie N1, N2 ed N3) ad alimentazione diesel e di classe emissiva inferiore o uguale ad Euro 4 e quelli a benzina con omologazione Euro 0:
    • dalle ore 8.30 alle 14 e dalle ore 16 alle 19 nei giorni feriali e dalle ore 8.30 alle 15 e dalle ore 17 alle 19 nelle giornate di sabato e festive.
Inoltre DIVIETO:
  • di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa, se in presenza di impianto di riscaldamento alternativo, con prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 3 stelle;
  • assoluto, per qualsiasi tipologia (falò, barbecue e fuochi d’artificio) di combustioni all’aperto;
  • di superare il limite fissato a 19°C (con tolleranza di 2°C) per le temperature medie negli edifici pubblici, nelle abitazioni, negli spazi ed esercizi commerciali;
  • per tutti i veicoli di sostare con il motore acceso;
  • di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe.
LIVELLO “ROSSO” – 10 giorni di sforamenti consecutivi della soglia di 50 mcg/m³
  • Estensione della limitazione della circolazione urbana per le autovetture private e per i veicoli commerciali ad alimentazione diesel e di classe emissiva Euro 5. Le giornate e gli orari di validità dei provvedimenti sono i medesimi del livello arancio;
  • divieto di utilizzo di generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe 4 stelle.
LIVELLO “VIOLA” – 20 giorni di sforamenti consecutivi della soglia di 50 mcg/m³

In aggiunta ai provvedimenti dei precedenti livelli, viene disposta l’estensione della limitazione della circolazione per tutte le autovetture private e per tutti i veicoli commerciali indipendentemente dal tipo di alimentazione e classe emissiva ma mantenendo le deroghe per i mezzi ecologici. Le giornate e gli orari di validità del provvedimento sono i medesimi del livello arancio.

La Zona a Traffico Limitato

La ZTL Centrale di Torino è attiva tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 10.30. La ZTL Romana è invece attiva di notte: accesso e circolazione vietati dalle 21.00 alle 7.30. Le ZTL pedonali sono sempre attive durante ogni ora e ogni giorno della settimana.

Blocco auto Torino misure antismog 2017: le misure previste dall’Accordo di bacino padano

Il comune che Torino intende accogliere le misure strutturali previste dall’Accordo di bacino padano applicabili dal 1° ottobre al 31 marzo di ogni anno. Dal 2018 sarà limitata la circolazione dei veicoli diesel fino a Euro 3 nella fascia diurna dei giorni feriali (dal lunedì al venerdì). La data del 1° ottobre del 2020 segnerà l’estensione del divieto di circolazione nella fascia diurna dei giorni feriali ai veicoli diesel Euro 4. Dal 1° ottobre 2025 tale divieto sarà esteso agli Euro 5.

A queste misure che riguardano il traffico veicolare, si aggiungono altre misure rivolte agli impianti di riscaldamento che riguardano:

  • impianti a biomassa
  • a pellet
  • combustione all’aperto

Tali misure saranno applicate a partire dal 1° ottobre 2018 e sempre fino al 31 marzo dell’anno successivo.

LEGGI ANCHE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU