Lite Berlusconi-Veronica Lario sugli assegni | Botta e risposta tra gli ex coniugi

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Lite Berlusconi Veronica Lario sugli assegni

Prosegue a distanza la lite Berlusconi Veronica Lario sugli assegni con il botta e risposta cominciato ieri sera a “Otto e mezzo” condotta da Lilli Gruber su La7.

Il leader di Forza Italia “Il suo terribile avvocato…

Dice Berlusconi sull’ex moglie: “Le ho detto che non mi doveva restituire nulla, ma il suo terribile avvocato ha consigliato alla signora di fare ricorso…“. Lo ha detto a Lilli Gruber parlando del ricorso dell’ex moglie dopo la sentenza che stabilisce che Veronica Lario deve riscarcire l’ex Premier.

La risposta della Lario

Non è vero che il mio ex marito, Silvio Berlusconi, mi ha detto di essere disponibile a rinunciare alla restituzione degli assegni che mi ha versato nel corso del divorzio. Non ho mai ricevuto questa offerta“. Lo ha detto all’Ansa Veronica Lario che ha precisato: “Ho dovuto presentare ricorso in Cassazione perché il dottor Berlusconi, il giorno dopo il deposito della sentenza di appello mi ha notificato il provvedimento dei giudici facendo partire i termini” per la sua impugnazione davanti alla Suprema corte, poi avvenuta.



Lite Berlusconi Veronica Lario sugli assegni: “Chiudiamo la vicenda

Intervenuto nella trasmissione radiofonica “Circo Massimo”, Berlusconi ha replicato ancora: “Veronica Lario mente o il suo avvocato non le ha riferito quel che i miei avvocato hanno proposto. Noi saremmo lieti di chiudere la vicenda senza avere neppure un euro dalla signora Lario, non facendo valere l’obbligo di riavere 46 milioni. Vedremo cosa risponde“.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU