MILANO-SANREMO 2018, vince NIBALI | Ordine d’arrivo, percorso e curiosità

Tempo di lettura stimato: 4 minuto/i


MILANO SANREMO 2018

Edizione numero 109 della Classica di Primavera: è partita oggi la Milano Sanremo 2018 che apre la stagione ciclistica con una novità: la VAR.

294 chilometri, 175 corridori

E sono 109. Sabato 17 marzo si svolge la Milano-Sanremo, 294 km, la Classica di Primavera, il primo Monumento della stagione. Partecipano alla corsa Gazzetta dello Sport/Rcs Sport 175 corridori (7 per squadra) così suddivisi:

  • 18 UCI WorldTeams;
  • 7 Wild Card:
    1. Bardiani Csf
    2. Cofidis Solutions credits
    3. Gazprom-Rusvelo
    4. Israel Cycling Academy
    5. Nippo-Vini Fantini-Europa ovini
    6. Novo Nordisk
    7. Wilier Triestina-Selle Italia.

SCARICA L’ELENCO DEI PARTENTI (.pdf)

Partenza e arrivo

I corridori si sono radunati a Milano, in piazza Castello dalle 8,10 alle 9,40, poi l’incolonnamento alle 9.45 e la partenza da via della Chiesa Rossa alle 10,10. L’arrivo è previsto tra le 16,50 e le 17,30.

Il record di vittorie nella Milano-Sanremo appartiene al belga Eddy Merckx che ne ha vinte ben 7 edizioni (1966, 1967, 1969, 1971, 1972, 1975, 1976).



Milano Sanremo 2018: debutta la VAR

Come nel calcio, anche nel ciclismo arriva la VAR che vedrà il 1° giudice Uci impegnato a seguire la gara in tv e a prendere decisione istantanee in caso di necessità. Il giudice si troverà osserverà attentamente ogni attimo della gara in un camion dove sono predisposte diverse tv grazie alle quali controllerà che tutto proceda come da regolamento.

PERCORSO

E’ quello classico che da cent’anni collega Milano con la riviera di Ponente passando per Pavia, Ovada, il Passo del Turchino e scendendo su Genova Voltri. Si va poi verso ovest passando per Varazze, Savona, Albenga fino a Imperia e San Lorenzo al Mare dove i corridori dovranno affrontare le due salite di Cipressa e Poggio di Sanremo, a 9 km dall’arrivo.

milano sanremo 2018
Altimetria

C’è poi la discesa non facile tra tornanti, curve e tratti di strada stretti che porteranno nella statale Aurelia, poi nel centro abitato di Sanremo e ultimi 2 km su lunghi rettilinei di Sanremo.

Vince VINCENZO NIBALI

Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) ha vinto la Milano-Sanremo NamedSport, prima Classica Monumento della stagione, davanti a Caleb Ewan (Mitchelton – Scott) e Arnaud Demare (Groupama FDJ). La soddisfazione di Nibali dopo l’arrivo:

Devo ringraziare la squadra che ha corso alla perfezione. Sono riuscito a rimanere coperto in gruppo con Colbrelli, tenendo la situazione sotto controllo. Ho attaccato e quando dalla macchina mi hanno detto che avevo 20 secondi mi sono sorpreso e ho tirato a tutta. Quando mi sono girato mi sono reso conto che i velocisti non mi avrebbero ripreso. È bellissimo ma non riesco ancora a valutare se sia la più bella vittoria della mia carriera”.

LA CLASSIFICA
  1. Vincenzo Nibali (Bahrain – Merida) – 294 km in 7h18’43”, media 40,208 km/h
  2. Caleb Ewan (Mitchelton – Scott) s.t.
  3. Arnaud Demare (Groupama FDJ) s.t.
  4. Alexander Kristoff (UAD) s.t.
  5. Jurgen Roelandt (BMC) s.t.
  6. Peter Sagan (BOH) s.t.
  7. Michael Matthews (SUN) s.t.
  8. Magnus Cort Nielsen (AST) s.t.
  9. Sonny Colbrelli (TBM) s.t.
  10. Jasper Stuyven (TFS) s.t.
CLASSIFICA del 2017
  1. KWIATKOWSKI Michal TEAM SKY – 7H08’39”
  2. SAGAN Peter BORA – HANSGROHE st
  3. ALAPHILIPPE Julian QUICK-STEP FLOORS st
  4. KRISTOFF Alexander TEAM KATUSHA ALPECIN – 5″
  5. GAVIRIA Fernando QUICK-STEP FLOORS – 5″
  6. DEMARE Arnaud FDJ – 5″
  7. DEGENKOLB John TREK – SEGAFREDO – 5″
  8. BOUHANNI Nacer COFIDIS, SOLUTION CREDITS – 5″
La gara in TV

La Milano Sanremo 2018 sarà trasmessa in chiaro in tv e in streaming su Rai2 a partire dalle ore 14 e su Eurosport2 dalle 14,30.

TI POTREBBERO INTERESSSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU