Volo dentro l’uragano Irma | (VIDEO) Il coraggio dell’ingegnere aerospaziale Underwood

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Volo dentro uragano Irma

Coraggiosi l’ingegnere aerospaziale Nick Underwood e i suoi colleghi che monitorano la situazione con un volo dentro uragano Irma.

Che paurosa potenza!

Nel video si può osservare la potenza di “Hurricane Irma”, classificato coma categoria 5, la massima e la più pericolosa per persone e cose. L’uragano sta provocando in queste ore morte e distruzione nei Caraibi e in Florida. Miami beach è stata da poco evacuata perché la potenza distruttiva di Irma sta per abbattersi anche in quelle zone tra le più ambite dei turisti.

Ciò che sta accadendo in quei luoghi dovrebbe far riflettere qui in Italia sull’utilizzo troppo spesso improprio che è stato fatto della parola “uragano” o “ciclone”. Qualcuno degli “addetti ai lavori” della meteorologia italiana dovrebbe forse utilizzare termini più consoni relativamente agli eventi atmosferici verificatisi in Italia che forse andavano definiti “trombe d’aria”.

Il monitoraggio

Il National Hurricane Center sta monitorando costantemente la situazione e ogni spostamento del ciclone Irma. Lo fa anche attraverso i voli quasi incoscienti e sprezzanti del pericolo dell’ingegnere aerospaziale Nick Underwoord. Insieme al suo equipaggio vola attraverso Irma raccogliendo tutta una serie di dati utili per studiarlo. Secondo i media locali, più del 90% delle costruzioni di Barbuda (la seconda isola caraibica) e Saint-Martin (un’isola situata a circa 240 km di distanza da Porto Rico, nella sezione nord-orientale dei Caraibi) è stato distrutto.



Volo dentro uragano Irma: il VIDEO

Credit: Nick Underwood/NOAA

Un altro video impressionante

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 1
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU