Aereo Mundial rischio rottamazione | Riportò gli Azzurri a casa

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Aereo Mundial rischio rottamazione | Riportò gli Azzurri a casa

Aereo Mundial rischio rottamazione. Salviamo l’aereo della celeberrima partita a carte tra Sandro Pertini, Enzo Bearzot, Franco Causio e Dino Zoff che rischia di essere rottamato. Il Dc9 32 che riportò in Italia gli Azzurri Campioni del Mondo a Spagna ’82, rischia di essere smantellato e fatto letteralmente a pezzi, cancellando così un pezzo della storia calcistica italiana. Adesso il Dc9 32 riposa in un hangar dell’aeroporto di Fiumicino. Visto l’impatto nostalgico e di importanza “nazional popolare” che quel velivolo ha sempre avuto, si è fatto di tutto nel corso degli anni per mantenerlo in vita ma adesso sembra arrivata la sua fine. Anche se Volandia, un parco e museo del volo, sembra intenzionato ad acquistare il velivolo e farlo diventare parte integrante della propria esposizione da oltre 100 mila pezzi. La FIGC inoltre pare intenzionata a portare a casa i quattro seggiolini e il tavolo dove si giocò la mitica partita di scopa.

Insomma attorno a questo velivolo storico si sta giocando una vera e propria “gara di solidarietà” per salvaguardare quello che a tutti gli effetti appartiene alla storia sia del nostro calcio che della nostra Nazione, diciamoci la verità quando mai si è visto ancora un capo di stato farsi una partita a scopa con i giocatori della Nazionale, mai più. Su quel volo si è sviluppata una sorta di aurea unica, una mitologia calcistica che ancora oggi è rimasta pressoché intatta, ovvero mai nessuno scatto ha più toccato così tanto la memoria del tifoso italico né ci è andato mai vicino, benché dopo quel Mondiale, ne vincemmo un altro nel 2006 ma quell’immagine resta unica, mitica. E adesso la culla di quell’attimo unico, rischia di essere smantellata e distrutta, 34 anni dopo quella magia. Salviamo quel velivolo che nel corso degli anni fu usato per lo più come aereo di rappresentanza e adesso rischia di sparire definitivamente.

LIFESTYLE

 

Torna alla Homepage de La Gazzetta Digitale

FOOD

SEGUICI SU TWITTER

@ Riproduzione riservata


Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU