Allarme chimico London City Airport | Evacuato terminal, persone soccorse

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Allarme chimico London City Airport

Sgomberate più di 500 persone e sono almeno 26 quelle soccorse. Allarme chimico London City Airport. Voli dirottati verso altri scali.

Il fatto

E’ stato evacuato il terminal del London City Airport, nell’East End di Londra, per un non meglio precisato “allarme chimico”, a pochi chilometri da Greenwich, dove ieri un allarme bomba ha provocato la chiusura di un tratto della Jubilee Line della metro. Centinaia fra passeggeri e personale del piccolo scalo londinese sono stati allontanati oggi pomeriggio con un allarme antiincendio dall’edificio del terminal e sono stati tutti radunati all’aperto, sulla pista.

Almeno 26 persone sono state sottoposte a cure mediche sul posto a causa dell’ “allarme chimico”.

La notizia dall’antincendio di Londra

Lo fa sapere il servizio antincendio londinese, citato da Bbc, che precisa che dal terminal sono state sgomberate circa 500 persone fra personale e passeggeri, accolti sulla pista. “Quando sono entrato nell’aeroporto sentivamo le sirene dell’allarme antincendio e un annuncio in tre lingue che spiegava che il personale ci avrebbe radunati per aiutarci a sgomberare il terminal”, ha raccontato alla Bbc un passeggero inglese di 35 anni”.

“Ora siamo tutti in piedi sulla pista, sotto l’ala di un aereo perché nel frattempo ha iniziato a piovere. Posso vedere aerei che girano in tondo sopra di noi ma nessun aereo è atterrato” nel piccolo scalo della City, nell’area londinese dei Docks.

E’ ancora ignota la natura dell’allarme.

Leggi altri articoli dagli ESTERI



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU