Arresto per Lapo Elkann a New York | Finge di essere sequestrato per avere soldi

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Arresto Lapo Elkann New York

Ancora guai per il 39enne (7 ottobre 1977) imprenditore e dirigente. Stavolta finge un sequestro di persona: arresto Lapo Elkann New York. L’ex presidente Brand promotion Fiat Group, oggi consulente Ferrari, presidente, fondatore e maggior azionista di Italia Independent Group, non è la prima volta che fa parlar (male) di sé. Undici anni fa (2005) finì in coma farmacologico per overdose da sostanze stupefacenti, dopo aver trascorso a Torino una notte con la transessuale Patrizia.

Il fatto

E’ accaduto a New York dove il nipote di Gianni Agnelli è nato e dove avrebbe finto di essere stato sequestrato con l’obiettivo di ricavare 10 mila dollari dalla sua famiglia. Il “colpo” non è tuttavia andato a segno in quanto ora è accusato di falsa denuncia. Il fatto per così dire “curioso” è stato riportato dai media statunitensi che hanno scritto la notizia sulla base di notizie arrivate dalla Polizia.

Dice il Daily Beast, “Lapo Elkann è volato in città giovedì e si è subito messo in contatto on line con una escort di 29 anni” con cui si sarebbe intrattenuto per due giorni “consumando alcol, marijuana e cocaina” fino a spendere tutti i soldi che aveva con sé.

La decisione della messa in scena

Lapo Elkann, rimasto così senza nemmeno un dollaro, avrebbe dunque deciso di inscenare un sequestro per recuperare i soldi spesi. Ha raccontato ai familiari di essere bloccato a New York da una donna che lo minacciava e che gli avrebbe fatto del male se la sua famiglia non avesse pagato un riscatto di 10 mila dollari. La famiglia Agnelli, forse perché “conosce i suoi polli” (come si suol dire), forse perché seriamente preoccupata, ha denunciato l’accaduto alla polizia che gli avrebbe tirato un tranello. Lo ha incontrato domenica 27 novembre nel posto stabilito facendo credere di voler consegnare i soldi per pagare il riscatto. Lui però si è presentato con il suo accompagnatore, (probabilmente una transgender, secondo media USA) facendosi scoprire.



L’inevitabile arresto

Lapo Elkann, scoperto sul fatto, è stato prima arrestato, poi interrogato e dunque rilasciato ma ricevendo ordine di comparizione davanti al giudice.

LEGGI altre notizie dagli ESTERI



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU