Buoni spesa 500 euro messi in vendita | Bonus cultura 18App, prosegue il giochetto sporco e illegale

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Buoni spesa 18app in vendita

Una pratica scorretta venuta alla luce diverso tempo fa quella dei buoni spesa 18App in vendita online nei gruppi Facebook. Nel 2016 si trovavano annunci del tipo “Vendo buoni rimanenti del Bonus Cultura a metà prezzo, per l’acquisto di libri online sui siti ….“.

Una pratica già denunciata nel 2016

Già lo scorso anno era arrivata da Bari la denuncia di questa pratica illegale che vedeva protagonisti giovanissimi “rivenditori online” di buoni spesa. Una procedura snella, veloce e “priva di rischi” sia per il compratore sia per lo stesso rivenditore. Entrambi utilizzavano già dall’anno scorso i gruppi di Facebook e le chat private per completare l’affare illecito che evidentemente continua anche quest’anno. I buoni vengono utilizzati per comprare libri passando dal titolare al compratore in pochi minuti a danno di altri e a vantaggio del rivenditore abusivo.

Eppure il regolamento parla chiaro

Le condizioni generali, al punto 4, fanno riferimento alla “Cessione a terzi” sottolineando che “… sono destinati ad essere utilizzati esclusivamente dall’utente che li ha generati. E’ pertanto vietata ogni forma di cessione a terzi di tali buoni così come del relativo valore”.

Inoltre al punto 7 il regolamento parla di “Violazioni e Sanzioni” recitando così: “Il Ministero dei beni e delle attività culturali vigila sul rispetto da parte dell’utente delle regole che precedono nonché di quelle dettate nella disciplina vigente. In caso di eventuali violazioni, provvede alla esclusione dell’autore della violazione dal diritto di generare, gestire e spendere i buoni, fatte salve le ulteriori sanzioni previste dalla normativa vigente“.



Buoni spesa 18App in vendita: l’allarme arriva da Facebook

Quest’anno ci ha pensato l’amministratore del gruppo Facebook “18App” a lanciare l’allarme con un post in cui ha ricordato che la pratica di compravendita illecita di buoni è contraria al regolamento. “In questi giorni stiamo cancellando e bannando molte persone che stanno cercando di vendere il buono. Ragazzi non fatelo perché, oltre ad essere vietato dal regolamento del gruppo è anche e soprattutto vietato dalla legge“.

Anche la pagina Facebook di 18App, ha voluto ricordare ai partecipanti la normativa da rispettare “Vi ricordiamo che è importante conoscere e applicare correttamente la normativa che regola l’utilizzo del bonus cultura per evitare di incorrere nelle sanzioni previste in caso di uso difforme.

Il post sulla pagina Facebook 18App

LEGGI ANCHE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 2
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU