Carlo Verdone riceve dottorato Honoris Causa | La consegna all’Università Tor Vergata

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Carlo Verdone riceve dottorato Honoris Causa

L’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata” conferisce la Laurea a un grande attore, regista e sceneggiatore italiano tra i più amati. Carlo Verdone riceve dottorato Honoris Causa in Beni Culturali e Territorio e poi tiene una Lectio Magistralis.

La consegna all’Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”

La Cerimonia per il conferimento del titolo si è tenuta stamattina, mercoledì 22 novembre alle ore 11 presso l’Auditorium “Ennio Morricone” della Macroarea di Lettere e Filosofia. Un momento importante per Verdone in un evento a ingresso libero cui hanno partecipato anche tanti suoi estimatori.

Si legge tra le motivazioni: “Per aver conservato e rielaborato, attraverso uno sguardo sempre al passo con i cambiamenti dei gusti del pubblico, lo spirito indagatorio della grande Commedia all’italiana“.

La cerimonia

Carlo Verdone ha tenuto una Lectio Magistralis dal titolo: “Catturare il dettaglio: l’osservazione come elemento fondante della creazione artistica“.



Carlo Verdone riceve dottorato Honoris Causa: la Lectio Magistralis di Verdone

Una prestigiosa sorpresa che giunge esattamente nell’anniversario dei miei 40 anni di attività nello spettacolo e nel centenario dalla nascita di mio padre Mario. Più bel regalo non potevo riceverlo e devo ringraziare la mia famiglia e la mia città cui devo tutto.

Cercherò, con accresciuto entusiasmo, di meritarmi ciò che è stato scritto nell’importante motivazione che mi assegna il dottorato. Sono nella fase più matura della mia carriera ma ho ancora tanta voglia di continuare ad osservare, analizzare e rappresentare questa realtà così complessa, ricca di contraddizioni e in veloce trasformazione“.

LEGGI ANCHE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU