Cucinare coi mitili tarantini | Come preparare la ricetta delle COZZE alla TARANTINA

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Cucinare coi mitili tarantini

Le cozze che si pescano a Taranto sono molto carnose, pregiate e conosciute in tutto il mondo. Vediamo come cucinare coi mitili tarantini.

Cozze alla tarantina

Dei tanti modi di gustarle, il modo migliore per apprezzarne appieno il sapore (assicurano gli esperti locali) è il soutè con tanto pomodoro fresco. Un piatto che si serve solitamente come antipasto e che viene chiamato anche ”cozze alla tarantina”. Non è l’unico modo di cucinare coi mitili tarantini, l’altro è la ricetta delle “cozze alla marinara”, in cui non si fa uso del pomodoro, a differenza dalla ricetta delle cozze alla tarantina. Se l’ortaggio è nella sua stagione, viene utilizzata una concassè di pomodori San Marzano, altrimenti si usa la polpa di pomodoro possibilmente fatta in casa.

La preparazione delle cozze alla tarantina somiglia molto a quella di una tradizionale zuppa ed è solitamente accompagnata da crostoni di pane casereccio tostati. Insaporito con aglio, peperoncino e prezzemolo, questo piatto dal tipico sapore mediterraneo è ideale per la stagione estiva. Occorre prestare particolare attenzione alla pulizia delle cozze (che dovranno essere ovviamente freschissime). Prepariamo quindi le cozze alla tarantina seguendo la ricetta tradizionale.

Cucinare coi mitili tarantini: Ricetta Cozze alla tarantina



Ingredienti per 4 persone
  • Cozze 1,5  kg
  • 400 gr di pomodori o polpa
  • 2 spicchi d’aglio
  • Prezzemolo q.b.
  • 1 peperoncino
  • 6 cucchiai di olio EVO
  • 250 ml di vino bianco
Preparazione

Per prima cosa lavare le cozze sotto abbondante acqua corrente, poi con un coltello eliminare eventuali residui calcarei dai gusci. Privare i molluschi della barba (o bisso) tirandola con la punta del coltello e ruotandola verso l’esterno. In una padella dai bordi alti porre 4 cucchiai di olio, il peperoncino tagliato per il lungo e l’aglio in camicia. Lasciare soffriggere (senza bruciare !) a fuoco vivace e aggiungere le cozze. Coprire con un coperchio e lasciar cuocere per 3 minuti circa. Sollevare il coperchio, eliminare l’aglio, il peperoncino e i molluschi che sono rimasti chiusi e sfumare con il vino bianco.

Proseguire la cottura per un altro minuto. Spegnere il fuoco, filtrare il liquido di cottura con un colino a trama piccola. In una casseruola a parte, unire olio e il pomodoro e lasciar cuocere per 5 minuti circa. Aggiungere al sughetto, le cozze e il loro liquido di cottura filtrato, cuocere quindi il tutto per 3 minuti. Lavare il prezzemolo, privarlo dei gambi e tritarlo finemente. Guarnire la zuppa con il prezzemolo e servite tiepido con crostoni di pane casereccio croccante aromatizzato con aglio.

LEGGI ANCHE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Rosita

Rosita

Food Blogger, articolista di food, wellness e salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU