Djokovic esentato dal vaccino | Giocherà agli Australian Open, anzi no o forse sì

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i

Articolo aggiornato giovedì, 6 Gennaio 2022 11:21

DJOKOVIC ESENTATO DAL VACCINO

Il campione del tennis Novak Djokovic esentato dal vaccino ma non riuscirà comunque (forse) a partecipare agli Australian Open, in programma tra qualche giorno.

STO ANDANDO IN AUSTRALIA

Sembrava terminato il braccio di ferro durato settimane con Craig Tiley, il direttore dello Slam Down Under. Parevano sciolti tutti i dubbi per Novak Djokovic agli Australian Open 2022. Ma le cose sono cambiate in poche ore.

Al tennista serbo numero 1 della classifica Atp, definito “No vax” solo perché anche lui ha scelto liberamente non aderire alla campagna di vaccinazione, era stata concessa un’esenzione dalla vaccinazione per poter partecipare al torneo. Lo aveva comunicato lo stesso Djokovic sul suo profilo Instagram con un post in cui ha scritto: “Oggi sto andando in Australia con un permesso di esenzione, andiamo 2022“.

L’ANNUNCIO E GLI AUGURI DI DJOKOVIC

Buon anno a tutti! Augurandovi tutta la salute, l’amore e la felicità in ogni momento presente e possiate provare amore e rispetto per tutti gli esseri su questo meraviglioso pianeta“.

Mi è piaciuto stare con la mia famiglia e le persone care, mi sono preso una pausa da una stagione 2021 molto lunga e di successo. Ora vado in Australia perché ho un’esenzione e sono pronto a vivere e respirare il tennis per le prossime settimane di competizione. Grazie a tutti per il vostro supporto! Andiamo nel 2022!” – ha concluso Novak.

IL POST SU INSTAGRAM
GLI SVILUPPI CLAMOROSI

Djokovic era salito sul primo volo per l’Australia col suo staff ed era atterrato nell’aeroporto di Tullamarine alle 13,30 italiane di mercoledì 5 gennaio. Tutto però era andato storto perché era stato trattenuto perché il suo visto non era stato considerato in regola.

Dopo ore di attesa durante le quali il tennista serbo era stato anche interrogato come il peggiore dei criminali, le prove esibite da Djokovic non erano state considerate adeguate a soddisfare i requisiti per entrare in Australia. La sua esenzione era stata considerata non valida e il tennista era stato invitato a lasciare l’Australia.

IL RICORSO DI DJOKOVIC, TUTTO RIMANDATO

Pronta la reazione degli avvocati che avevano presentato ricorso provocando così l’interessamento della politica serba con l’intervento del presidente serbo e del ministro dello sport. Anche il papà del tennista, Srdjan, aveva detto la sua: “Novak da cinque ore è in una stanza dove nessuno può entrare. Questa è una lotta per il mondo libero, non solo per Novak ma per il mondo intero“.

Alle ore 10,30 del 6 gennaio 2022 l’ultimo aggiornamento ha visto l’Australia SOSPENDERE l’espulsione di Djokovic rimandando tutto a lunedì prossimo 10 gennaio 2022.

OFFERTE DEL GIORNO AMAZON

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 96
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*