Produzione industriale ottobre 2021 | I dati Istat, non proprio una netta ripresa

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Articolo aggiornato lunedì, 11 Ottobre 2021 17:12

PRODUZIONE INDUSTRIALE OTTOBRE 2021

I dati pubblicati dall’Istat nel report produzione industriale ottobre 2021 riferiti al trimestre giugno-agosto 2021 non sono proprio incoraggianti, nonostante qualcuno voglia farli passare per positivi.

TRA CRESCITE E DIMINUZIONI

Nella media del trimestre giugno-agosto il livello della produzione è cresciuto dell’1,1% rispetto ai tre mesi precedenti.

L’indice destagionalizzato mensile è cresciuto su base congiunturale per i beni strumentali (+0,8%), mentre è calato per l’energia (-2,1%), i beni di consumo (-2,0%) e i beni intermedi (-1,3%).

Al netto degli effetti di calendario, ad agosto 2021 la produzione è invariata rispetto all’anno precedente (i giorni lavorativi di calendario sono stati 22 contro i 21 di agosto 2020). Crescono in misura accentuata i beni intermedi (+4,9%) e i beni strumentali (+4,4%); diminuiscono, invece, i beni di consumo (-5,4%) e, in misura più marcata, l’energia (-6,6%).

I SETTORI DI ATTIVITÀ ECONOMICA CON INCREMENTI TENDENZIALI MAGGIORI

  • Metallurgia e la fabbricazione di prodotti in metallo (+16,6%)
  • fabbricazione di macchinari (+10,3%)
  • fabbricazione di apparecchiature elettriche (+6,3%).


DOVE SI SONO REGISTRATE LE MAGGIORI FLESSIONI
  • Fabbricazione di mezzi di trasporto (-23,7%)
  • produzione di prodotti farmaceutici di base e preparati (-20,9%)
  • attività estrattive (-17,7%).

Fonte: ISTAT.

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*