Ricetta PASSATELLI romagnoli | Semplicità e sapori dell’Emilia Romagna

loading...

Ricetta PASSATELLI romagnoli

Tra i primi piatti tipici dell’Emilia Romagna, uno dei più caratteristici sono i passatelli in brodo, pietanza dalla semplicità estrema e delizia per il palato. Prepariamo la ricetta PASSATELLI romagnoli.

La tradizione

Con la loro caratteristica forma, rugosi e abbastanza consistenti i passatelli erano in tempi passati, la minestra delle feste e delle grandi occasioni come la Pasqua, i battesimi, le cresime ed i matrimoni. Solo a Natale venivano sostituiti dai cappelletti in brodo.

Come sempre, nella tradizione culinaria italiana, ogni famiglia ha la sua ricetta e le sue varianti e i passatelli non fanno certo eccezione. Al di fuori dell’ Emilia Romagna non è facile reperirli nella grande distribuzione, ma per lo più nei negozi di specialità regionali romagnole.

Noi proponiamo la ricetta PASSATELLI romagnoli nella loro versione più classica, un primo piatto che scalderà gli animi e creerà un rassicurante “senso di famiglia”.



Ingredienti

  • 4 uova
  • 200 gr di Grana grattugiato
  • 200 gr di pangrattato
  • la buccia di mezzo limone
  • noce moscata
  • brodo
  • sale e pepe q.b.
Preparazione

Porre il pangrattato a fontana e rompervi al centro le uova. Aggiungere il Grana, una grattata di noce moscata, la scorza del limone grattugiata, un mestolino di brodo, sale e pepe. Amalgamare con le mani gli ingredienti fino a far raggiungere all’ impasto la giusta compattezza. Intanto portare ad ebollizione il brodo. Far riposare l’impasto circa 2 ore prima e ogni 20 minuti lavorarlo un po’, in questo modo i passatelli diventeranno più duri e durante la cottura resteranno ben compatti.

Passare l’impasto nello schiaccia patate, e lasciar cadere i passatelli che man mano si otterranno direttamente nel brodo bollente. Il risultato che si deve ottenere sono dei filamenti del diametro di circa 5 millimetri, ruvidi e abbastanza consistenti da non disintegrarsi nel brodo. I passatelli saranno pronti quando affioreranno in superficie.

Servire la minestra ben calda, aggiungendo a piacere altro Grana grattugiato e noce moscata.

LEGGI altre RICETTE

@ Riproduzione riservata


Rosita

Rosita

Food Blogger, articolista di food, wellness e salute

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU