Ritirate le LANTERNE VOLANTI cinesi | Presenza di AMIANTO, cancerogeno per inalazione

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Ritirate le LANTERNE volanti cinesi

Il prodotto cinese è stato ritirato dal mercato per la presenza di amianto che, inalato, come ben noto è cancerogeno. Sono così state ritirate le LANTERNE volanti cinesi.

I dettagli del richiamo

  • Categoria prodotto: Articoli per feste / decorazione
  • Denominazione: Lanterne volanti/lanterna sky
  • Marca: non riportata
  • Prezzo: 1,20€
  • Paese d’origine: CINA
  • Tipo/numero di modello/codice a barre/codice della partita: LX-0668 Codice a barre 8053908540668
  • Descrizione del prodotto e del suo confezionamento: Busta in plastica trasparente con lanterna volante in carta leggera con cordino, che sostiene la struttura della lanterna
  • Norme o regolamenti applicabili: regolamento CE n. 1907/2006 (REACH) Allegato XVII voce 6 ,fibre di amianto, e decreto legislativo 206/2005, “Codice del Consumo” discendente dalla Direttiva sicurezza prodotti 2001/95/CE
  • Nome, indirizzo e dati dell’Importatore: EBBEI STORE S.r.l. Via Ambrogio Binda, 21 Roma
  • Paesi di destinazione: ITALIA

La natura del rischio/pericolo

A seguito di analisi effettuata dal Centro Regionale Amianto del Lazio è stata riscontrata la presenza di amianto friabile nel cordino che sostiene la struttura della lanterna. Le fibre di amianto sono cancerogene per inalazione (responsabili del mesotelioma pleurico). In tal caso il soggetto più a rischio è colui che maneggia direttamente la lanterna (toccando il cordino) e le fibre di amianto possono sfaldarsi essendo di materiale friabile (praticamente amianto puro). Ugualmente il rischio di dispersione delle fibre si può avere quando l’articolo ricade a terra.

ritirate le lanterne volanti cinesi
Il cordino incriminato


Sintesi dei risultati delle prove/analisi e conclusioni

Presenza di amianto crisotilo, metodica SEM microscopia elettronica a scansione, rapporto di prova n 541 del 10 febbraio 2017 del Centro di riferimento regionale Amianto Civita Castellana.

E’ stato disposto il sequestro presso il dettagliante da parte degli ispettori del Dipartimento di Prevenzione della ASL Roma 2 in data 20 febbraio 2017. Disposto inoltre il divieto nazionale di vendita dalla stessa data e di durata illimitata, il ritiro e il richiamo del Ministero Salute DGPRE prot 6832 del 1/03/2017.

LEGGI anche

 



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU