Salame Golfetta Conad ritirato dai punti vendita | Richiamato un lotto di confezioni

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Salame Golfetta ritirato

In via precauzionale, CONAD Soc. Coop., ha ordinato in via precauzionale il richiamo di un lotto di salame Golfetta ritirato dagli scaffali dei propri punti vendita.

DETTAGLI DEL RICHIAMO

  • Marchio del prodotto: SALAME GOLFETTA.
  • Denominazione di vendita: Salame Golfetta®Conad g 100.
  • Nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato: prodotto per Conad da Golfera in Lavezzola S.p.A. e confezionato da Grandi Salumifici ItalianiS.p.A. – Via Gandiolo, 2/A – Noceto (PR).
  • Lotto: 26910002.
  • codice EAN: 8003170066779.
  • SCADENZA: 08/05/2019.
  • Descrizione peso/volume unità di vendita: 100 grammi.
  • Motivo/Rischi: possibile presenza di salmonella nelle confezioni appartenenti al lotto qui indicato.

AVVERTENZE

Al fine di scongiurare qualsiasi possibile rischio per la salute, i clienti che fossero in possesso di confezioni appartenenti al medesimo lotto sono invitati a riportarle in qualsiasi punto di vendita Conad, che provvederà alla sostituzione con altro prodotto o al rimborso.

Di seguito alcuni consigli in caso di eventuale infezione da salmonella.



COSA E’ LA SALMONELLA

La salmonella è l’agente batterico più comunemente isolato in caso di infezioni trasmesse da alimenti, sia sporadiche che epidemiche. Nella maggior parte dei casi, l’infezione da salmonella si presenta in forma lieve e si risolve da sola nel giro di pochi giorni. In questi casi il consiglio dell’Istituto superiore di sanità (ISS) è di non contrastare il fenomeno diarroico, poiché è il naturale meccanismo di difesa usato dall’organismo per espellere i germi. Di norma per la salmonella è sufficiente adottare una terapia di supporto: somministrazione di soluzioni orali reidratanti (che servono per compensare l’acqua e i sali persi con il vomito e la diarrea), fermenti lattici e probiotici.

SCONSIGLIATI GLI ANTIBIOTICI IN CASO DI INFEZIONE

Nonostante la salmonella sia un’infezione batterica l’ISS SCONSIGLIA di ricorrere agli antibiotici, poiché potrebbe allungare i tempi di persistenza delle salmonelle nelle feci o indurre resistenza. L’ospedalizzazione e l’uso di antibiotici sono indicati solo nei casi gravi (con sintomi extraintestinali), nei neonati al di sotto dei 3 mesi di età e in soggetti con malattie cronico-degenerative.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 4
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU