Sciame sismico Catania | Dopo il terremoto di 4.9 Mw, proseguono le scosse “minori”

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Sciame sismico Catania oggi

Gli effetti del risveglio dell’Etna si fanno sentire, come ci si aspettava. Nelle ultime ore lo sciame sismico Catania oggi 26 dicembre 2018 ha colpito diverse zone del catanese.

La scossa più forte di 4.9 Mw

E’ di magnitudo Mw 4.9 la scossa più forte registrata dai sismografi dell’Istituto di Geofisica e Vulcanologia Ingv nella zona a 2 km N Viagrande (CT). Il terremoto si è verificato alle ore 03:19 nella notte tra Natale e Santo Stefano con epicentro nel punto con coordinate geografiche (lat, lon) 37.62, 15.1 a una profondità di 1 solo chilometro.

Comuni entro 10 km dall’epicentro della scossa più forte

  • Viagrande CT 2 km
  • Trecastagni CT 2
  • Aci Sant’Antonio CT 3
  • Aci Bonaccorsi CT 3
  • Pedara CT 4
  • Aci Catena CT 4
  • San Giovanni la Punta CT 5
  • Valverde CT 5
  • Acireale CT 6
  • Tremestieri Etneo CT 6
  • San Gregorio di Catania CT 7
  • Nicolosi CT 7
  • Mascalucia CT 7
  • Sant’Agata li Battiati CT 8
  • Gravina di Catania CT 8
  • Santa Venerina CT 8
  • Zafferana Etnea CT 8
  • Aci Castello CT 9
  • San Pietro Clarenza CT 9.


Le altre scosse

Nel momento in cui aggiorniamo il presente articolo (venerdì 28 dicembre), sono diverse le scosse superiori o appena sotto la magnitudo 3.0 registrate nel territorio catanese dalla mattinata della vigilia di Natale fino ad oggi. Ne abbiamo contate più di 20 di magnitudo compreso tra 3.0 e 4.3 ML (esclusa quella di 4.9 Mw) ma ce ne sono state tante altre al di sotto della magnitudo 3.0. La scossa più forte ha provocato diversi crolli e una decina di feriti lievi. Alcune persone sono state estratte vive dalle macerie di alcuni edifici crollati e altre riferiscono di essersi salvate per miracolo.

Sciame sismico Catania oggi: i territori maggiormente colpiti

La Protezione Civile sta effettuando in queste ore dei controlli nei sei comuni maggiormente colpiti dal terremoto: Zafferana Etnea, Acireale, Aci S.Antonio, Aci Catena, Aci Bonaccorsi e Santa Venerina.

La testimonianza dei Vigili del Fuoco
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

La Gazzetta Digitale

Torna SU