Terremoto Bari 9 novembre 2018 | Pomeriggio di terrore in Puglia, ancora paura tra la gente

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Articolo aggiornato sabato, 10 Novembre 2018 0:02

Terremoto Bari 9 novembre 2018

E’ stato un pomeriggio di terrore quello vissuto venerdì a causa della forte scossa di terremoto Bari 9 novembre 2018.

La scossa

Un terremoto di magnitudo ML 3.5 è stato registrato dai sismologi dell’Istituto di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) in provincia di Bari nella zona a 5 km a Nord-Est di Altamura (BA). La scossa si è verificata alle ore 13,45 nel punto con coordinate geografiche (lat, lon) 40.87, 16.59 a una profondità di 38 km.

C’è ancora paura tra la gente del barese che ha vissuto più da vicino quegli interminabili attimi che hanno fatto tremare gli edifici. In molti hanno temuto altre scosse “di assestamento” che non si sono verificate e in serata alcuni hanno scambiato i fuochi della festa di San Trifone in corso ad Adelfia (BA) con il rumore udito nel pomeriggio in occasione del terremoto.

Tanta paura tra la gente

Il sisma, molto forte, è stato avvertito anche a Matera, nel foggiano e nel tarantino ma è nel barese che ha provocato il panico. Sono state tante le persone che si sono riversate in strada in preda al terrore, specialmente coloro che abitano ai piani più alti.

Tante le chiamate alle Forze dell’Ordine e ai Vigili del fuoco che fortunatamente non sono stati costretti a intervenire. Non si sono infatti registrati danni alle cose né feriti, è stata la Protezione civile a confermarlo poco dopo.



Traffico ferroviario interrotto, poi ripristinato

Il traffico ferroviario fra Gioia del Colle e Bari è stato precauzionalmente sospeso dalle ore 14 ed è stato riattivato intorno alle 16,25 dopo gli accertamenti dei tecnici della rete ferroviaria.

Terremoto Bari 9 novembre 2018: Comuni entro 20 km dall’epicentro
  • Altamura BA 5 km
  • Gravina in Puglia BA 15 km
  • Cassano delle Murge BA 16 km
  • Santeramo in Colle BA 16 km
  • Toritto BA 17 km
  • Grumo Appula BA 20 km.
Si può sapere quando ci sarà il terremoto?

La risposta è arrivata alcune ore fa dal Dipartimento della Protezione Civile che ha precisato alcuni punti:

  • NON si può prevedere con esattezza dove, quando e con quale forza si verificherà un terremoto e nessuno è in grado di stabilire quanto durerà una sequenza sismica;
  • SONO già NOTE le zone più pericolose;
  • E’ IMPORTANTE informarsi su come siano stati costruiti gli edifici e sulla loro conseguente vulnerabilità sismica.
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 8
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul sociale, fisco, lavoro e sicurezza alimentare.

La Gazzetta Digitale

Torna SU