VASCO rompe con Live Nation | Effetto “LE IENE” sul secondary ticketing

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


VASCO rompe con Live Nation

E’ andato in onda ieri sera il servizio de “Le Iene” sulla rivendita dei biglietti dei concerti in Italia. Risultato? Vasco rompe con Live Nation.

Il servizio de Le Iene

E’ andato in onda ieri sera il servizio relativo all’inchiesta curata da Nicolò De Devitiis e Matteo Viviani sul business che si nasconde dietro la vendita dei biglietti online. Biglietti che, ricordiamo, pochissimi istanti dopo che vengono messi in vendita online, scompaiono risultando già venduti.

Per ovvi motivi nessuno ha fatto nomi ma ciò che è emerso nel servizio lascia allibiti i fan e gli stessi artisti che indirettamente sono coinvolti nella vicenda.

Il post apparso sulla pagina Facebook di Vasco Rossi

Giamaica management, la società che si occupa dei contratti di Vasco ha così comunicato di avere sospeso ogni tipo di rapporto commerciale con la società Live Nation. Questo il comunicato.

SECONDARY TICKET

Dopo aver appreso dal servizio televisivo de Le Iene di un possibile coinvolgimento di Live Nation nella rivendita “secondaria” di biglietti per i concerti in Italia,
Giamaica management comunica di avere attualmente sospeso ogni rapporto commerciale con Live Nation e si riserva di agire per vie legali essendo totalmente estranea a quanto emerso dal servizio giornalistico.

Giamaica ritiene che l’attività di secondary ticketing, altamente speculativa, è da tempo riconosciuta come dannosa non solo per il pubblico ma anche per gli artisti che a loro insaputa e loro malgrado si ritrovano per errore coinvolti.

Giamaica management

LEGGI le DATE CONCERTI VASCO ROSSI LIVE KOM 016

LEGGI altri articoli di MUSICA



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU