Un’alternativa alla Nutella | (VIDEO) La crema spalmabile vegan di nocciole

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Alternativa alla Nutella

Non c’è niente da fare, per molti, quando prende la voglia di Nutella non esiste dieta o buon proposito che tenga, la sua dolcezza e la sua consistenza vellutata manderebbero in fumo ogni velleità salutista o dietetica! Scopriamo allora l’alternativa alla Nutella …

*** Articolo aggiornato sabato 5 maggio 2018 ***

La buonissima alternativa VEGAN

La Nutella, nella sua versione originale, una crema spalmabile buonissima, versatile e molto calorica prevalentemente a base di nocciole, cacao, zucchero e latte. Ma a chi ha scelto di non assumere alimenti di origine animale oppure semplicemente agli intolleranti, un piccolo peccato di gola non deve essere precluso, ecco quindi una buonissima alternativa casalinga alla Nutella totalmente priva di ingredienti di origine animale, vediamo come si prepara.

Ingredienti

  • 70 gr di zucchero di canna
  • 100 gr di cioccolato fondente
  • 100 gr di nocciole
  • 2 cucchiai di olio di semi
  • Mezzo bicchiere di latte di soia
  • 3 cucchiaini di estratto di vaniglia


Preparazione

Mettere le nocciole in una teglia coperta con carta di forno e tostarle in forno per 10 minuti a 120°, quindi lasciar raffreddare completamente. A questo punto tritarle nel mixer fino a ridurle in polvere finissima.
In un pentolino mettere il cioccolato fondente spezzettato, scioglierlo a bagnomaria insieme allo zucchero mescolando di tanto in tanto. Aggiungere le nocciole in polvere, l’olio di semi e l’estratto di vaniglia, mescolare e poi unire il latte di soia, cuocendo il tutto a fuoco dolce e mescolando fino a quando il composto inizia a sobbollire.

Mettere la crema ottenuta in un vasetto di vetro e lasciarla raffreddare completamente. Chiudere il vasetto con il coperchio e porre in frigorifero. Questa nutella vegan si può conservare in frigorifero per circa 5 giorni, al massimo una settimana.

Il consiglio

Se volete una crema che si possa conservare più a lungo dovete evitare il latte di soia aumentando leggermente la dose di olio, magari usandone uno di nocciole che si trova facilmente nei negozi specializzati o etnici. Si potrebbe anche usare il latte di mandorle per una durata ancora più prolungata della crema.

VIDEO RICETTA

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Rosita

Rosita

Food Blogger, articolista di food, wellness e salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU