Bari certificati online | Da oggi addio alle code

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Bari certificati online | Da oggi addio alle code

Bari certificati online. Da oggi i residenti della città di Bari e quelli di altri 28 comuni della provincia barese potranno dire addio alle code agli sportelli richiedendo e ottenendo (anche) online (in formato PDF) in pochi istanti e con una semplice procedura i seguenti documenti: autocertificazioni, certificato di esistenza in vita, certificato di iscrizione alle liste elettorali, certificato di morte, certificato di nascita, certificato di residenza, certificato di stato di famiglia, certificato di stato libero, certificato di vedovanza, visura della posizione anagrafica e visura della posizione elettorale. A breve si potranno anche pagare i contributi e si potranno sbrigare pratiche amministrative. Il pacchetto dei nuovi servizi online è stato presentato ieri mattina nella sala consiliare di Palazzo di Città dal sindaco di Bari Antonio Decaro (molto soddisfatto del traguardo raggiunto per migliorare la vita dei cittadini), dal sindaco di Ruvo di Puglia, Vito Nicola Ottombrini, dal sindaco di Giovinazzo, Tommaso De Palma, dal sindaco di Cassano delle Murge, Vito Lionetti e dal sindaco di Conversano, Giuseppe Lovascio, insieme all’assessore all’Innovazione Angelo Tomasicchio e al RUP del progetto Antonio Cantatore. Basterà accedere alla piattaforma del progetto egov.ba.it (sviluppato nell’ambito del progetto “Area Vasta Metropoli Terra di Bari“) previa registrazione al servizio (per chi non fosse già registrato) sul portale regionale www.idp.regione.puglia.it (attivo già da 3 anni e utilizzabile per diversi servizi in ambito sanitario). La registrazione permetterà di ottenere le credenziali di accesso “deboli” (codice fiscale+password rilasciata al momento della registrazione) utili per usufruire dei servizi che non richiedono le credenziali “forti” (per i quali è invece necessario seguire la procedura aggiuntiva del riconoscimento de-visu). Le credenziali deboli possono tuttavia diventare forti recandosi presso uno degli sportelli abilitati al riconoscimento degli utenti (operazione che non sarà necessaria per coloro che sono dotati della CNS, Carta Nazionale dei Servizi, ovverosia una smartcard grazie alla quale si potrà accedere in modo “forte”). Oltre al comune di Bari hanno aderito al progetto i seguenti comuni della provincia barese: Adelfia, Binetto, Bitetto, Bitonto, Bitritto, Capurso, Casamassima, Cassano delle Murge, Cellamare, Conversano, Gioia del Colle, Giovinazzo, Modugno, Mola di Bari, Molfetta, Noicattaro, Palo del Colle, Polignano a Mare, Rutigliano, Ruvo di Puglia, Sammichele di Bari, Sannicandro di Bari, Terlizzi, Toritto, Triggiano, Turi e Valenzano.

LEGGI altri articoli su BARI

FOOD

SEGUICI SU TWITTER

@ Riproduzione riservata



Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Commenta l'articolo

Commenta per primo

  Subscribe  
Notifica

La Gazzetta Digitale

Torna SU