Carlo Cracco perde una Stella Michelin | E Valerio Staffelli di Striscia gli consegna il Tapiro

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Carlo Cracco perde una Stella Michelin

E’ chef Norbert Niederkofler del Sant Hubertus di San Cassiano in Alta Badia ad aggiudicarsi le Tre stelle Michelin. Carlo Cracco perde una Stella Michelin passando da 2 a una sola Stella con il suo “Ristorante Cracco”.

Sale a 9 il numero dei Tre Stelle italiani

La 63esima edizione della Guida Michelin 2018 presentata stamattina al Teatro Regio di Parma ha visto salire da 8 a 9 i Tre Stelle italiani. Fa rumore il clamoroso passo indietro dello chef più televisivo e più sexy d’Italia: Carlo Cracco che perde una stella passando da 2 a 1 con il suo “Ristorante Cracco” di Milano. Non è l’unico perché anche Claudio Sadler scende a una sola stella con il “Sadler” di Milano.

Alcuni numeri

  • 356 i ristoranti stellati in Italia;
    • 9 TRE STELLE (+1 rispetto al 2017)
    • 41 DUE STELLE (+3)
    • 306 UNA STELLA (+22)
  • 9 i ristoranti tre stelle;
  • 22 sono i ristoranti che prendono la 1a stella;
  • 3 i nuovi “Due Stelle”;
  • 26 marzo 2018 verrà assegnato il premio alla migliore chef donna


I premi assegnati
  • “Qualità nel tempo” a “Al Gambero” di Calvisano (Brescia);
  • “Servizio di Sala” al ristorante “Meo Modo” di Chiusdino (Siena);
  • “Giovane Chef” ad Alessio Longhini dello “Stube Gourmet” di Asiago.
Carlo Cracco perde una Stella Michelin: ecco chi sono i 9 “Tre Stelle”
  1. Massimiliano Alajmo
  2. Heinz Beck
  3. Massimo Bottura
  4. Fratelli Cerea
  5. Enrico Crippa
  6. Annie Feolde
  7. Norbert Niederkofler (novità)
  8. Niko Romito
  9. Santini.
E Striscia la Notizia gli consegna il Tapiro

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU