Colpa di Decaro | E’ il rap (auto)ironico che a Bari sta diventando un tormentone

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Colpa di Decaro

Diciamolo subito, se oggi siamo qui a scrivere questo articolo, “La colpa è di Decaro“. Eh si perché a Bari, qualunque cosa accada, molti dicono sia sempre e comunque colpa di Decaro, il sindaco di Bari.

A pochi mesi dalle elezioni

Mancano quasi tre mesi alle elezioni comunali nella città metropolitana di Bari per il rinnovo dell’amministrazione comunale e quindi del Primo cittadino di Bari. L’attuale sindaco, Antonio Decaro, si è pure ricandidato per il centrosinistra, per proseguire la sua attività di stravolgimento (positivamente o negativamente lo lasciamo dire ai baresi) del capoluogo pugliese.

Il sindaco le canta a chi lo critica…

E così, a poche settimane dalle elezioni spunta il brano rap “La colpa è di Decaro” scritto da Giovanni Sasso, uno dei fondatori dell’agenzia pubblicitaria Proforma che ha curato le campagne elettorali di diversi leader della sinistra non solo pugliesi. A cantare, il comico e musicista Renato Ciardo (che ha collaborato anche nel testo) e, udite udite, Antonio Decaro, il sindaco di Bari.

(Auto)ironia… e propaganda?

L’intento è (auto)ironico, dicono i protagonisti ma i “maligni”, ascoltando con attenzione il testo accusano “è già cominciata la campagna elettorale“, magari in versione “in prosa e in musica”. Nel video appare spesso il cartonato del sindaco Decaro ogni volta che accade qualcosa.

Ovviamente il tutto è cantato (da Ciardo e nel finale anche dal sindaco) e raccontato in modo ironico per prendere in giro quei cittadini che per svariati motivi (politici, culturali, ecc..) accusano il sindaco per cose, fatti e situazioni spiacevoli di cui magari può non essere il colpevole….



IL VIDEO diffuso su YouTube e sui social
“La colpa è di Decaro”
Colpa di Decaro e soprattutto di Renato Ciardo …. se la baresità valica ancora una volta i confini baresi

Nel testo si ascoltano tipiche espressioni baresi e dialettali pronunciate da quel fenomeno di Renato Ciardo (ormai noto per le sue divertenti performance a livello individuale anche con il brano “Ciaddì?” e insieme a quegli altri geniacci della Rimbamband). E nella testa dei baresi è già entrato “La colpa è di Decaro” pronunciato spesso per scherzare… anche in discorsi che non c’entrano nulla.

La strofa cantata da Decaro

Cittadino caro, c’hai ragione, sono Decaro, la causa di ogni tua preoccupazione. Se la tua insonnia ti fa mordere il cuscino, se la tua donna se la fa con tuo cugino, la colpa è mia per tutto quel che ti succede, la colpa è mia se la tua squadra retrocede al Fantacalcio, se fa caldo, se fa freddo, se fa tiepido, se il treno fa ritardo, se sei allergico, se il brodo viene insipido. E’ colpa mia ma, sai, a maggio stanno le elezioni, se non mi voti, se non vinco, come le spiegherai tutte queste delusioni? Psicologi, analisti e psicoterapeuti costan caro. E’ molto più economico, più logico, più comodo, più ‘chiavico’ dire che è colpa di Decaro“.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  • 7
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Scrivo articoli sul fisco, sociale, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU