Enrico Liverani | Muore il candidato sindaco di Ravenna

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Enrico Liverani | Muore il candidato sindaco di Ravenna

Enrico Liverani, 39 anni,  era il candidato del PD alla carica di sindaco di Ravenna. E’ morto ieri sera in un incidente stradale avvenuto alla Camerlona, a circa 9 km da Ravenna. La sua Renault Clio, forse per a causa di un malore oppure a causa della nebbia, è finita in un fosso. Ai soccorritori, intervenuti sul posto, dopo aver provato inutilmente a rianimarlo, non è rimasto altro da fare che accertare e dichiarare il decesso dell’attuale assessore ai Lavori pubblici, ex sindacalista Cgil. Saputa la notizia, Matteo Renzi, incredulo, ha manifestato il suo profondo dolore per la scomparsa dello sfortunato e promettente Enrico Liverani con questo messaggio: “Ciao Enrico. Enrico Liverani aveva 39 anni. Assessore comunale, era stato individuato come candidato sindaco del Pd a Ravenna per le prossime amministrative. Tutto il Pd si era riconosciuto e unito sul suo nome. Non aveva votato per me, aveva fatto esperienza nel sindacato, non era uno “della prima ora”, ma era un punto di riferimento prezioso. E tutti insieme eravamo pronti a una campagna elettorale accesa e bella come solo le campagne elettorali per i sindaci sanno essere. Ieri sera, dopo aver partecipato a una cerimonia interreligiosa in memoria degli attacchi di Parigi, Enrico è morto improvvisamente per un malore. Abbraccio la sua famiglia, i suoi cari, quelli che lo hanno amato e che continuano a farlo, Fabrizio, Stefano, Paolo, Vasco e con loro tutto il Pd emiliano e ravennate. E idealmente vorrei che fosse l’abbraccio di tutta la comunità del PD. Abbiamo mille limiti, litighiamo spesso, talvolta ci dividiamo su tutto. Però quando uno dei nostri se ne va cosi, ti rendi conto di essere davvero una comunità. Una comunità di iscritti militanti sindaci parlamentari gente curiosa. Ti rendi conto che ci sono dei valori grandi nel nostro dna. E che fare politica talvolta ti porta a un livello di sacrificio e di stress di cui non sempre ci si rende conto. Ma è giusto e bello farla con semplicità e allegria, perché questo è il modo più autentico che conosciamo di essere cittadini. Oggi il Pd piange Enrico Liverani. Ma proprio perché siamo il PD dovremo continuare a lavorare per Ravenna, per l’Emilia e per l’Italia anche nel nome e nel ricordo di un giovane che non ha fatto in tempo a essere un grande sindaco. Ma resterà nel cuore di tanti di noi come una bella persona. Ciao Enrico

 

Torna alla Homepage de La Gazzetta Digitale

FOOD

SEGUICI SU TWITTER



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU