Fettuccine richiamate per contaminazione Fipronil | Richiamato UN LOTTO

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Fettuccine richiamate per contaminazione Fipronil

Ancora un richiamo del Ministero della Salute legato alla contaminazione da insetticida. Stavolta il richiamo coinvolge un lotto di fettuccine richiamate per contaminazione Fipronil.

Non c’è da preoccuparsi” (???)

Questo è stato fin dall’inizio il lei motiv del Ministero della Salute fin dai primi giorni nei quali è venuto fuori lo scandalo delle uova contaminate al Fipronil. Peccato però che sia lo stesso Ministero che, col passare dei giorni, si stia smentendo autonomamente. Oltre alle migliaia di sequestri dei Nas in molte città d’Italia, da nord a sud, adesso arriva il secondo richiamo alimentare da parte del Ministero della Salute.

Un richiamo tardivo… ?

E’ più “strano” del primo questo secondo richiamo, dato che è datato (vedi documento ufficiale) 18 agosto 2017 ma è stato pubblicato una settimana dopo (oggi, 25 agosto). Un richiamo arrivato decisamente tardi, visto che la scadenza del prodotto in questione è già trascorsa, ossia 22 agosto 2017.

In pratica chi ha acquistato le confezioni di Fettuccine Ristopronto appartenenti al lotto incriminato, ha ingerito anche uova contaminate al Fipronil! La domanda nasce dunque spontanea: perché questo richiamo datato 18 agosto è stato reso pubblico soltanto una settimana dopo quando ormai era pure scaduto ???? C’è solo da augurarsi che il lotto del prodotto sia stato ritirato prima che qualcuno lo potesse acquistare…..



Fettuccine richiamate per contaminazione Fipronil: ecco i dettagli
  • Marchio del prodotto: RISTOPRONTO SRL
  • Denominazione di vendita: FETTUCCINE
  • Lotti di produzione: 33/2017
  • Nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato: RISTOPRONTO SRL
  • Marchio d’identificazione dello stabilimento/produttore: IT 92324L CE
  • Nome del produttore: RISTOPRONTO SRL
  • Sede dello stabilimento: via di Dragone, 401/B – ROMA
  • Data di scadenza o termine minimo di conservazione: 22-08-2017
  • Descrizione peso/volume unità di vendita: confezione da 2 Kg
  • MOTIVO del richiamo: presenza di FIPRONIL
Dall’ISS “Non abbiamo minimizzato, non è tossico

Sono le dichiarazioni di Walter Ricciardi, presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, alle quali Codacons ha risposto chiedendo le sue dimissioni e di quelle della ministra Lorenzin. Entrambi infatti, a giudizio dell’Associazione, sarebbero completamente inadeguati a rivestire ruoli istituzionali tanto complessi e delicati. A giudizio di Codacons, lo dimostrerebbero i fatti degli ultimi giorni, con le rassicurazioni sparse prima di riscontri fattivi.

Inoltre, il Codacons chiede che il parere fonito dall’ISS e relativo ai rischi per la salute connessi allo scandalo delle uova contaminate venga immediatamente reso pubblico, a garanzia della trasparenza e a tutela della consapevolezza dei consumatori.

Per eventuali segnalazioni

Codacons informa i consumatori che è attivo un apposito sportello per gestire il caso contaminazione al Fipronil: chiunque riscontri problemi derivanti dal consumo di uova può scrivere all’indirizzo info@codacons.it e segnalare l’accaduto.

LEGGI anche


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU