Google PAY è sbarcato in Italia | Ecco come effettuare pagamenti, inviare e ricevere denaro

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Funzionamento di Google Pay

E’ finalmente disponibile anche in Italia da mercoledì 19 settembre 2018, si tratta del servizio per i pagamenti contactless da smartphone e i pagamenti online. Vediamo dunque di capire il funzionamento di Google Pay che riunisce tutte le modalità di pagamento utilizzabili con Google.

A cosa serve

  • Effettuare acquisti nei negozi tramite il telefono (Verifica la disponibilità per i paesi e i dispositivi);
  • acquistare articoli nelle app e sui siti web. (Verifica la disponibilità per i paesi);
  • acquistare prodotti Google;
  • pagare biglietti per viaggiare in treno e in autobus;
  • inviare denaro ad amici e familiari (per il momento è possibile inviare denaro solo nel Regno Unito (solo Web) e negli Stati Uniti);
  • utilizzare carte regalo, carte fedeltà, biglietti e coupon quando si effettuano acquisti nei negozi preferiti;
  • Google Pay non viene utilizzato per i prodotti aziendali Google quali AdWords, Google Cloud o G Suite.

Come iniziare

Per iniziare a utilizzare Google Pay sul computer basta accedere a pay.google.com. Per utilizzare il servizio su dispositivi mobili si può scaricare l’app.



Funzionamento di Google Pay

Il primo passo da fare è quello di installare l’app sul proprio dispositivo mobile, poi la facile configurazione alla prima apertura dell’app. In questa fase si dovrà indicare i dati della propria carta di credito o di debito (*** leggi sotto) per velocizzare il pagamento nei negozi, nelle app oppure sul web.

Completata la configurazione, si accederà alla schermata principale che comprende tre sezioni:

  • Home (la schermata principale che fornisce tante informazioni utili su negozi, pagamenti e funzioni dell’app);
  • Pagamenti (movimenti, visualizzazione dei metodi di pagamento aggiunti, rimozione e aggiunta di una nuova carta di credito associata a Google Pay);
  • Pass (per archiviare comodamente nell’app i buoni regalo, le carte fedeltà, biglietti aerei e tanto altro scansionando il codice a barre tramite la fotocamera dello smartphone oppure aggiungendo manualmente il suo codice ID.
*** ATTENZIONE:
  • la banca presso la quale si è titolari di carte di credito o di debito deve essere compresa tra quelle che supportano Google Pay;
  • non è obbligatorio impostare subito, al momento dell’istallazione dell’app, i dati della propria carta. L’operazione può essere annullata saltando il passaggio per dare prima un’occhiata all’app.
Banche supportate in Italia

Google Pay è disponibile in Italia presso i seguenti gruppi bancari e per le carte di credito da essi emesse:

  • Banca Mediolanum;
  • Boon;
  • Carta BBC (disponibile a breve).
  • Hype;
  • N26;
  • Nexi;
  • Poste Italiane (disponibile a breve);
  • Revolut;
  • Tim Pay;
  • Widiba.
Google Pay, come riconoscere i negozi abilitati

Un logo esposto in vetrina mostrerà ai clienti la disponibilità del servizio che è comunque utilizzabile con il terminale POS usato per effettuare i pagamenti contactless. Sono già tanti i marchi e i siti di e-commerce che permettono di effettuare il pagamento tramite Google Pay, tra queste: Esselunga, Lidl, McDonald’s, Leroy Merlin, Autogrill, Limoni, booking.com, Flixbus, Deliveroo e Vueling.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

La Gazzetta Digitale

Torna SU