Incendi boschivi nel territorio siciliano | Cominciamo bene..

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Incendi boschivi nel territorio siciliano

Non è affatto cominciata bene con il fenomeno degli incendi boschivi nel territorio siciliano. Due giorni impegnativi quelli appena trascorsi per la flotta antincendio boschivo dello Stato che hanno dovuto già gestire diverse richieste.

14 richieste giunte dalla Sicilia

Al Centro Operativo Aereo Unificato (Coau) del Dipartimento della Protezione Civile sono giunte dalla Sicilia 14 richieste: una dalle province di Caltanissetta, Messina, Ragusa e Trapani, due da quelle di Agrigento ed Enna, sei dal palermitano.

Le criticità, che non sono mancate, sono però state gestite sia dal lavoro delle squadre a terra sia dall’intervento dei velivoli delle flotte regionale e nazionale tanto che, al momento, è stato possibile spegnere o mettere sotto controllo dieci incendi. Gli equipaggi dei mezzi (8 Canadair e 1 elicottero S64) hanno proseguito nelle attività di spegnimento fino alle ultime luci prima della sera.

Il Capo Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio: “Ci aspetta un periodo lungo e molto faticoso, essendo solo al 17 giugno. Le Regioni rafforzino quanto più possibile l’azione di coordinamento sul territorio. Noi, a livello centrale, assicureremo tutto il supporto disponibile“.

L’origine degli incendi

Alla Protezione Civile  preme giustamente ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è spesso troppo purtroppo di origine DOLOSA, causata da mano umana, a causa di comportamenti superficiali e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente ai numeri di telefono d’emergenza 1515 o 115 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo. Fornendo informazioni il più possibile precise, si contribuisce in modo determinante nel limitare i danni all’ambiente, consentendo a chi dovrà operare sul fuoco di intervenire con tempestività, prima che l’incendio aumenti di forza e di capacità distruttiva.

Naturalmente, aggiungiamo noi, i consigli della Protezione Civile valgono non solo per il territorio siciliano ma per l’intero territorio italiano che in estate deve combattere contro un fenomeno (quello degli incendi) difficile da affrontare e da debellare per sempre.

LEGGI altre notizie dalla SICILIA



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU