LA CASA DEGLI SPIRITI | Su RaiMovie il film ispirato al romanzo di Isabel Allende

Tempo di lettura stimato: 4 minuto/i


La casa degli spiriti STASERA

Andrà in onda questa sera il film ispirato al romanzo della scrittrice peruviana naturalizzata statunitense, Isabel Allende. La casa degli spiriti STASERA su Rai Movie alle ore 21:20.

Nel cast Close, Irons e Banderas

La casa degli spiriti stasera permetterà di rivivere le vicende della famiglia Trueba raccontate da Isabel Allende nel suo libro uscito in prima edizione nel 1982 in lingua spagnola (La casa de los espíritus). La pellicola è stata girata nel 1993 e ha ricevuto critiche contrastanti, i più hanno apprezzato le interpretazioni degli attori, in particolar modo di Glenn Close. Gli apprezzamenti degli addetti ai lavori e le recensioni del pubblico hanno attribuito al film un voto ben al di sopra della sufficienza.

Regista del film della durata di 140 minuti, è Bille August e nel cast troviamo:

  • Jeremy Irons: Esteban Trueba
  • Meryl Streep: Clara del Valle Trueba
  • Glenn Close: Férula Trueba
  • Winona Ryder: Blanca Trueba
  • Antonio Banderas: Pedro Tercero García
  • Vanessa Redgrave: Nívea del Valle
  • Maria Conchita Alonso: Tránsito Soto
  • Armin Mueller-Stahl: Severo del Valle
  • Jan Niklas: Conte Jean di Satigny
  • Vincent Gallo: Esteban García
  • Sarita Choudhury: Pancha García
  • Joaquin Martinez: Pedro Segundo García
  • Teri Polo: Rosa del Valle

I riconoscimenti ottenuti

Nel 1994 il film ha ottenuto il Premio Robert come Miglior film, Migliore sceneggiatura, Miglior montaggio e Miglior sonoro.



La trama

Al centro della storia, i Trueba, la famiglia alto borghese cilena il cui capostipite Esteban, è un proprietario terriero divenuto ricco lavorando duramente e grazie allo sfruttamento dei mezzadri. Si parte dagli anni venti per arrivare al colpo di Stato del 1973 (con cui sarebbe salito al potere Pinochet). Esteban è determinato e feroce nel gestire la hacienda, la moglie, la sorella, la figlia e la nipote. Esteban sposa Clara, giovanissima sorella della sua prima fidanzata (avvelenata per errore al posto del padre) e dotata del potere della predizione. Quando scopre Blanca, la figlia, ad amoreggiare con il suo compagno di giochi, Pedro Tercero García, figlio dell’amministratore e portatore di idee comuniste, scaccia il giovane e manda Blanca in collegio: tuttavia i due non si dimenticano nonostante la separazione forzata.

Alba, l’unica a rendere “umano” il nonno…

La loro figlia, Alba, sarà l’unico sprazzo di umanità per il rude nonno, diventato nel frattempo senatore nel partito conservatore per alti meriti: ella, standogli vicino dopo la morte della nonna Clara e la partenza di Blanca, addolcirà la sua aspra solitudine. Il dispotico protagonista in uno dei suoi truci scatti d’ira aveva, infatti, cacciato di casa la sorella, Férula, che morirà sola ed emarginata, non prima che una sua mistica apparizione annunci la morte imminente a Clara, l’unica persona da cui avesse ricevuto affetto e tenerezza e che, con la sua sensibilità e sensitività, si rivela essere il vero perno attorno al quale gira la vita dei morti e dei vivi della “casa degli spiriti”.

È Clara, infatti, apparendo a Blanca dopo morta, a temperare la sofferenza e l’umiliazione subite dalla figlia da parte della polizia militare durante il golpe (sostenuto dalla destra conservatrice, poi “tradito” dai militari) e in particolare dal fratellastro (nato da una contadina, una delle tante violentate da Esteban prima di sposarsi), che in carcere la sottopone ad atroci torture per la sua vicinanza alle cellule ribelli comuniste, non meno perché figlia legittima di Trueba. A questi non rimarrà che l’amarezza e il senso di fallimento e, in ultimo, di intervenire per far liberare la figlia e far fuggire Pedro con lei in Canada. Poco prima di morire, gli appare Clara.

LEGGI anche


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU