Macerata attaccata da estremista della Lega Nord | Sotto attacco è finita anche la sede del Pd

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Macerata attaccata da estremista della Lega

Un tweet di Deborah Serracchiani conferma che sotto l’attacco di stamattina è finita anche la sede del Pd di Macerata attaccata da estremista della Lega, candidato alle comunali 2017.

Viva l’Italia“, poi gli spari

Ciò che è accaduto stamattina a Macerata è di una gravità assoluta, una forma di atto terroristico di casa nostra che ha colpito 6 immigrati extracomunitari. L’uomo, Luca T. (poi arrestato), a bordo di un’Alfa Romeo 147 di colore nero, ha esploso diversi colpi di arma da fuoco all’indirizzo degli immigrati. Gli spari mentre l’auto era in corsa e in diversi punti della città tra via Cairoli, via Piave e via Spalato. La Polizia ha confermato che i feriti sono tutti immigrati che sono stati ricoverati in ospedale.

Il Tweet della Serracchiani (Pd)



Arrestato l’uomo, un italiano

Si tratta del 28enne Luca T., un italiano incensurato residente a Macerata che al momento degli spari era solo nella sua auto. L’uomo sarebbe sceso dall’auto con una bandiera dell’Italia legata intorno al collo gridando “L’Italia agli italiani“. E’ salito sui gradini del Monumento ai Caduti facendo il saluto romano.

Il protagonista del folle gesto fermato dalla Polizia era candidato con la Lega Nord al consiglio comunale di Corridonia, nel maceratese, alle elezioni del 2017. La Polizia sta indagando sulle motivazioni che potrebbero anche andare oltre la questione immigrati.

L’ex Premier, Matteo Renzi: “Una persona squallida e folle

Forza Nuova appoggia il gesto di violenza

Sarà politicamente scorretto, sarà sconveniente, in campagna elettorale nessuno farà un passo avanti, ma oggi noi ci schieriamo con Luca T. Il ragazzo marchigiano arrestato poche ore fa con l’accusa di aver ferito degli immigrati.

Questo succede quando i cittadini si sentono soli e traditi, quando il popolo vive nel terrore e lo Stato pensa solo a reprimere i patrioti e a difendere gli interessi dell’immigrazione. Mettiamo a disposizione i nostri riferimenti per pagare le spese legali di Luca, a non farlo sentire solo e a non abbandonarlo“.

Duro il commento di Roberto Saviano su Twitter

Invito gli organi di informazione a definire i fatti di Macerata per quello che sono: un atto terroristico di matrice fascista. Ogni tentativo di edulcorare o rendere neutra la notizia è connivenza“.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU