Concertone Uno Maggio Taranto 2018 | Il ritorno dopo un anno di pausa

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Uno Maggio Taranto riparte

Il Concertone Uno Maggio Taranto riparte dopo la pausa spontanea di un anno con la quinta edizione dell’evento denominato “Uno Maggio Libero e Pensante”. L’associazione tiene subito a sottolineare ancora una volta che c’è bisogno dell’aiuto economico di tutti per organizzare l’evento. Una manifestazione che ha fatto registrare 50mila presenze nella 1a edizione fino alle 200mila delle ultime due.

Lo avevamo promesso ed eccoci qua

I “Liberi e Pensanti” mantengono la promessa fatta lo scorso anno quando si decise di non organizzare l’evento perché Taranto viveva un momento politico particolare. Era in corso infatti la campagna elettorale per le amministrative che hanno portato poi all’elezione dell’attuale sindaco Melucci.

Oggi, sabato 3 febbraio presso la sede dei Liberi e Pensanti di via Cavallotti 101 si è tenuta la prima conferenza stampa di presentazione della quinta edizione dell’evento. Una manifestazione che porta Taranto alla ribalta nazionale non solo per un giorno (come dicono loro) ma per almeno una settimana (lo diciamo noi).

Il tema dell’edizione 2018

Il tema centrale della giornata di lotta di quest’anno sarà la proposizione di un ACCORDO DI PROGRAMMA SALVA TARANTO capace di condurre la città fuori dall’inaccettabile ricatto occupazionale cui è forzosamente sottoposta.

La direzione artistica sarà affidata anche quest’anno a Michele Riondino, Antonio Diodato e Roy Paci che saranno coadiuvati da un sacco di artisti di livello nazionale.



Uno Maggio Taranto riparte con la campagna crowdfunding

Stamattina è stata presentata la campagna di crowdfunding condotta in collaborazione con la piattaforma MUSICRAISER Uno Maggio Taranto. Si tratta di una raccolta fondi grazie alla quale sarà possibile organizzare un evento che ha i propri costi ed è autofinanziato e autoprodotto, come sempre, grazie alle donazioni spontanee di tutti.

I Liberi e Pensanti sottolineano: “Il concerto si farà solo se raggiungeremo il 100% dell’obiettivo (la raccolta fondi che durerà 60 giorni)”. Qual è l’obiettivo minimo? Raccogliere 50mila euro che verranno utilizzati solo per realizzare il concerto.

Come effettuare la DONAZIONE

Supportare i Liberi e Pensanti per partecipare attivamente all’organizzazione dell’evento è molto semplice, basta seguire questi passi:

  • ISCRIVITI a Musicraiser indicando il tuo indirizzo e-mail oppure utilizzando il tuo account Facebook;
  • NAVIGA nella pagina e scegli la tua ricompensa esclusiva dalla colonna di destra (o da sotto, se sei sul tuo cellulare);
  • effettua l’acquisto in tutta sicurezza tramite carta di credito o prepagata (puoi anche scegliere di restare anonimo barrando la relativa casellina);
  • CONDIVIDI la campagna su Facebook aiutando a diffondere la voce coi tuoi amici;
  • VAI a Taranto a ritirare la tua ricompensa dal 30 Aprile al 1° Maggio presso la Sede del Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti in via Cavallotti 101 o ricevila a casa tua!

E ricorda, la raccolta su MusicRaiser SCADE il 4 APRILE 2018 alle ore 9,01.

Destinazione Uno Maggio Taranto per gli artisti

Se sei un artista o una band e ti piacerebbe suonare sul palco del Primo Maggio Taranto 2018, scegli la ricompensa DESTINAZIONE UNO MAGGIO e invia la tua musica all’indirizzo mail: destinazioneunomaggio@gmail.com (Scarica regolamento e modulo di adesione).

Rivedi la conferenza stampa

Il DOCUMENTO POLITICO “UNO MAGGIO TARANTO 2018”
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU