“Rischio la multa se voto col cellulare?” | Sì, previsti l’arresto e un’ammenda fino a 1000 euro

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Rischio multa se voto col cellulare

Se lo chiedono in molti furbetti o semplicemente per mera curiosità gli elettori che chiedono: ” Rischio multa se voto col cellulare ?” Ebbene, la risposta è sì… e non solo!

Il Ministero dell’Interno mette le cose in chiaro

Il voto di domenica 4 marzo (dalle ore 7 alle 23) è sempre più vicino e sono tante le domande e i dubbi degli elettori. Riguardo all’utilizzo del cellulare in cabina il Ministero è molto chiaro: “Al fine di assicurare la libertà e segretezza della espressione del voto, la legge fa divieto di introdurre all’interno delle cabine elettorali telefoni cellulari o altre apparecchiature in grado di fotografare o registrare immagini“.

Quindi cosa bisogna fare?

Gli elettori devono sapere che se verranno scoperti a tentare di fare i furbetti, saranno puniti con le seguenti misure:

  • l’ARRESTO da 3 a 6 mesi;
  • l’ammenda da 300 a 1000 euro.

Per comportarsi “a norma di legge” dunque, l’elettore dovrà consegnare il proprio apparecchio a un’altra persona che attenderà all’esterno (se si recherà alle urne accompagnato) oppure ai componenti del seggio prima di entrare nella cabina elettorale.



Rischio multa se voto col cellulare

Dunque, come detto, la risposta è SI e prima di pensare di farlo, converrà chiedersi se il rischio vale (moralmente, civicamente e politicamente) il “gioco” (o viceversa). A vigilare nei seggi ci saranno, oltre alle Forze dell’Ordine e agli stessi addetti nei seggi, anche i rappresentanti delle liste che saranno pronti a contestare al minimo dubbio.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU