Sanremo Francesco Gabbani pigliatutto | Racconto e programma della finale

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 9 minuto/i


Sanremo Francesco Gabbani pigliatutto | Racconto e programma della finale

Sanremo Francesco Gabbani pigliatutto. E’ stato il 33enne toscano a vincere ieri sera nella categoria Nuove Proposte. E stasera sono molto attesi Renato Zero e Roberto Bolle.

Il vincitore delle Nuove Proposte

Il vincitore della categoria Nuove Proposte è dunque Francesco Gabbani con il brano “Amen“. Ha battuto in finale Chiara Dello Iacovo (“Introverso”) classificatasi al secondo posto e terzo Ermal Meta (“Odio le favole”) mentre Mahmood si è classificato al quarto posto. Al Festival di Sanremo Francesco Gabbani pigliatutto o quasi perché si è aggiudicato anche il premio della critica Mia Martini. Chiara Dello Iacovo ha invece vinto il Premio della Sala Stampa. E proprio oggi è uscito in tutti i negozi, i digital store e le piattaforme di streaming “Eternamente Ora“, il suo nuovo album che contiene anche il brano con cui ha vinto il Festival. Certamente ascolteremo per molto tempo in radio il brano di Gabbani ma anche gli altri due che sono arrivati in finale perché sono molto orecchiabili. Gabbani, che aprirà la serata finale di oggi cantando il suo “Amen”, ha dichiarato con gli occhi pieni di felicità e di lacrime, che i sacrifici alla fine pagano. E come dargli torto, visto il risultato ottenuto. Vedremo se dopo la vittoria al Festival di Sanremo Francesco Gabbani pigliatutto si confermerà con il suo album.

Sanremo Francesco Gabbani pigliatutto: la biografia

Francesco Gabbani è un cantautore e polistrumentista toscano di 33 anni. (Sanremo Francesco Gabbani pigliatutto) Nasce a Carrara (MS) il 9 Settembre del 1982 e si avvicina al mondo della musica da piccolissimo complice anche il fatto che la sua famiglia possiede l’unico negozio di strumenti musicali della città. All’ età di 4 anni inizia a battere i primi colpi di batteria, a 9 anni incomincia a studiare la chitarra e trascorre poi l’adolescenza in un vortice emozionale che gli fa capire che esprimersi con la musica è la sua ragione di vita.

A 18 anni firma il suo primo contratto discografico che lo porta, con il progetto TRIKOBALTO, a registrare un album prodotto da Alex Neri e Marco Baroni dei Planet Funk.

I video dei due singoli estratti dal disco entrano in rotazione sulle principali Tv Musicali ( MTV, All Music, RockTV…)  e  portano i TRIKOBALTO a suonare nei più importanti festival italiani  tra i quali l’HEINEKEN JAMMIN FESTIVAL, a partecipare alle serate targate RockTV e anche ad aprire, al BlueNote di Milano, l’unica data italiana degli OASIS.

Nel 2010, sulla scia del successo del primo disco, arriva per i Trikobalto il secondo album. Il disco è prodotto da Marco Patrignani.

All’uscita del disco segue un tour in Francia e la realizzazione del video di “Preghiera Maledetta”. I Trikobalto vengono scelti come supporter dell’unica data italiana degli STEREPHONICS e sono tra gli ospiti al PALAFIORI di SANREMO durante l’edizione 2010 del Festival.

Nella primavera del 2010, Francesco decide di lasciare la band e firma un nuovo contratto discografico  per la realizzazione del suo primo progetto solista.

Nell’estate 2011, esce il singolo “ESTATE” e, in autunno, il videoclip di “MALEDETTO AMORE ”  brano tratto dalla colonna sonora del film   “L’AMORE FA MALE ” di Mirca Viola.

Nel 2013, esce il suo primo album ufficiale “GREITIST IZ” , dal quale vengono estratti i singoli  “I dischi non si suonano” e “Clandestino”.

Nel 2015, Francesco inizia a collaborare con BMG Rights Management (Italy) in qualità di autore e firma un contratto di esclusiva.

Ad ottobre 2015, BMG Rights Management (Italy) presenta Francesco alle selezioni di Sanremo Giovani con il brano “AMEN”.

Selezionato dalla giuria di Sanremo Giovani, Francesco  supera le selezioni del 27 novembre, in diretta su Rai1, ed è ufficialmente tra gli 8 artisti che parteciperanno all’edizione 2016 del Festival di Sanremo, nella categoria Nuove Proposte.

“Amen”, brano scritto a quattro mani con Fabio Ilacqua, rappresenta appieno il mondo musicale di Gabbani. Dietro ad una semplice freschezza melodica si cela infatti una sarcastica intenzione a sollecitare riflessioni sul modo di vivere dei nostri tempi. (Sanremo Francesco Gabbani pigliatutto).

Il 12 febbraio 2016 esce, per BMG Rights Management (Italy), “Eternamente Ora” il nuovo disco composto da otto tracce inedite, prodotto da Patrizio “Pat” Simonini e registrato al Kaneepa Studio di Milano. Un disco importante, che segna una svolta nella carriera artistica di Francesco e che rappresenta appieno il nuovo viaggio che ha intrapreso e che lo porterà, come prima tappa, sul palco dell’Ariston.

La quarta Serata di ieri

Il primo artista a esibirsi, dopo le Nuove Proposte, è stata Annalisa con “Il diluvio universale” (leggi qui l’ordine di uscita di ieri). Tra l’uscita di Annalisa e gli altri artisti, ci sono state le ripetute incursioni di Virginia Raffaele (una delle vincitrici di questa edizione del Festival). Dopo il successo delle imitazioni di Sabrina Ferilli, Carla Fracci e Donatella Versace, stavolta è uscita nei panni di Belen Rodriguez ed è stata anche questa volta incontenibile. La domanda è: cosa s’inventerà nella Serata finale? Dopo l’esibizione di Patty Pravo, sul palcoscenico c’è stato l’ingresso del comico Enrico Brignano che ha divertito molto con il suo monologo parlando del rapporto uomo-donna sempre attuale. E’ salita poi sul palcoscenico un’altra grande artista della musica italiana e internazionale, la cantante friulana Elisa in qualità di super ospite del Festival che peraltro vinse nel 2001 quando era conosciuta ovunque in Europa ma paradossalmente molto poco in Italia per il fatto che fino ad allora cantasse solo in lingua inglese. Elisa ha cantato un medley di alcuni dei suoi brani di maggior successo e il suo ultimo singolo “No, Hero“. L’altro ospite a salire sul palco è stato il cantante colombiano J. Balvin che ha cantato il suo successo “Ginza” che gli appassionati di reggaeton (e non solo) conoscono molto bene. A far ridere non ci ha pensato solo Enrico Brignano ma anche “i coniugi Salamoia” che fin dalla prima puntata, seduti in prima fila, hanno divertito con la loro gag da sposini in viaggio di nozze al Festival. E’ poi giunto il momento di Alessandro Gassmann e Rocco Papaleo per presentare il nuovo film “Onda su onda“. Il Dj belga Lost Frequencies ha poi fatto ballare il pubblico dell’Ariston che una volta si tacciava di essere freddo ma che dallo scorso anno dobbiamo ammettere (forse grazie anche ai cantanti e alle canzoni) che è tutt’altro che immobile e freddo. Sono tornate poi le risate con l’ormai consueto collegamento con Rocco Tanica dalla Sala Stampa che ha illustrato la sua “pazza” e divertente rassegna stampa.

Il verdetto della quarta Serata tra i big

Sono passati in finale: Rocco Hunt, Alessio Bernabei, Noemi, Valerio Scanu, Elio e le Storie Tese, Arisa, Clementino, Enrico Ruggeri, Caccamo e Iurato, Francesca Michielin, Dolcenera, Lorenzo Fragola, Annalisa, gli Stadio, Patty Pravo. Sono a rischio eliminazione: Zero assoluto, Dear Jack, Neffa, i Bluvertigo, Irene Fornaciari. Il televoto determinerà quale, tra questi ultimi cinque, sarà ripescato in finale.

Gli ascolti della 4a Serata e non solo

La 4a puntata del Festival è stata vista da 10.164.000 spettatori pari al 47.81% di share. Nella terza serata sono stati 10 milioni 462 mila, con uno share del 47.88%, nella seconda serata sono stati 10 milioni 748 mila per uno share del 49.91% mentre nella prima Serata 11.134.000 sono stati gli spettatori per uno share del 49,5%. La media delle prime 4 puntate è di 10.607.000 spettatori con 48.73% di share, risultato più alto degli ultimi 11 anni. Come andranno quelli di questa sera? In concomitanza della Serata finale c’è il big match di Serie A Juventus-Napoli, le prime due della classe che certamente toglierà spettatori al Festival. Staremo a vedere…

Il programma della Serata finale

Questa sera si esibiranno i 15 cantanti qualificatisi ieri più quella che sarà ripescata tramite il televoto il cui cantante sarà l’ultimo a esibirsi. Al termine della manifestazione sarà proclamato il vincitore della 66esima edizione del Festival di Sanremo della categoria Campioni. Le votazioni delle Serate precedenti verranno azzerate e si procederà a una nuova  votazione con sistema misto: del pubblico, tramite Televoto della Giuria degli Esperti e della Giuria Demoscopica. Riproposizione attraverso esecuzione dell’ultima esibizione effettuata delle 3 canzoni nuove degli artisti della Sezione Campioni che hanno ottenuto il punteggio complessivo più elevato in graduatoria. La votazione precedente verrà azzerata e si procederà a una nuova votazione, sempre con sistema misto: del pubblico, tramite Televoto della Giuria degli Esperti e della Giuria Demoscopica. La canzone nuova dell’artista della Sezione Campioni con la percentuale di voto complessiva più elevata ottenuta in quest’ultima votazione verrà proclamata vincitrice della Sezione Campioni. Verranno proclamate anche la seconda e la terza classificate.

Gli Ospiti della Serata finale: Renato Zero, Roberto Bolle,  Willy William, Giuseppe Fiorello e Cristina D’Avena

OrdineUscita_130216
OrdineUscita_130216

Torna alla Homepage de La Gazzetta Digitale

FOOD

SEGUICI SU TWITTER



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU