Sesto Scudetto ad occhi chiusi | Se continua così, la JUVE vincerà ancora

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 5 minuto/i


Sesto Scudetto ad occhi chiusi

Se la Juventus continuerà a vincere e soprattutto se le altre squadre continueranno a fare il suo gioco, per i bianconeri arriverà il sesto Scudetto ad occhi chiusi in sei anni.

Leggi i Risultati Ottavo turno Serie A 2016-17

La Juve stacca tutti

I verdetti dell’ottava giornata di campionato stanno già ampiamente facendo capire come potrebbe proseguire anche questa stagione e soprattutto come potrebbe finire. La Juve, di questo passo, potrebbe vincere in sei anni il sesto Scudetto ad occhi chiusi. Abbiamo scelto l’immagine che vedete per questo articolo perché è anche rappresentativa per due squadre: la Juve, appunto, e l’Inter.

I nerazzurri in quel 18 settembre, con quel 2-1 alla Juve, si erano illusi di poter cominciare da lì un campionato con una maggiore convinzione e magari con dei risultati positivi con una certa continuità. Non è stato così perché la squadra di De Boer ha poi vinto solo una volta, racimolando anche un pareggio e 2 sconfitte. Vale a dire 4 punti in 4 partite, vale a dire in totale 3 vittorie, 2 pareggi e 3 sconfitte. E a noi non sorprende perché non abbiamo mai creduto né in De Boer, né nei dirigenti né tantomeno nella squadra.

La Juventus invece ha saputo ripartire, sebbene con fatica ma con caparbietà e quel pizzico di fortuna che tutte le grandi squadre nella storia del calcio hanno sempre avuto. I risultati parlano a suo favore perché dopo quella sconfitta ha vinto tutte le partite. Ecco perché parliamo di possibile sesto Scudetto ad occhi chiusi. In totale: 7 vittorie e 1 sola sconfitta (contro l’Inter appunto).

L’unica squadra, insieme al Genoa, ad aver perso una sola partita e sempre insieme ai genoani vanta al momento la miglior difesa, avendo subito solo 5 gol.

Leggi i Risultati Ottavo turno Serie A 2016-17

La “premiata ditta” Roma-Napoli-Inter ci mette del suo

Dell’Inter abbiamo appena parlato e siamo convinti, come abbiamo detto fin dal pre-campionato che la panchina di De Boer prima o poi salterà, sebbene non sia certo l’unico colpevole di questo disastro.

Ma se la Juve sta per proseguire da sola anche quest’anno (l’anno scorso il Napoli ha fatto ciò che ha potuto e avrebbe anche meritato di più) la volata verso il suo sesto scudetto, lo deve anche ai continui alti e bassi (più bassi che alti per la verità) delle altre squadre.

Leggi il CALENDARIO di SERIE A 2016-17



Le altre infatti..

La Roma, seconda, è sotto di 5 punti e negli ultimi due match ha battuto sia il Napoli al San Paolo sia in precedenza l’Inter in casa. Tutto ok, peccato che in precedenza aveva perso contro il Toro fuori casa 3-1 e a Firenze 1-0. Una squadra che vuole dare fastidio alla Juve non può permettersi queste altalene, anche avendo il miglior attacco del campionato finora, con i 19 gol fatti (a dispetto dei 10 subiti).

E il Napoli? Era partito forte, poi di recente si è gravemente infortunato il nuovo pupillo dei tifosi Milik, che a suon di gol (anche decisivi) aveva conquistato già i cuori partenopei. Nelle ultime 4 partite: 2 sconfitte, un pareggio e una vittoria. Troppo poco per infastidire la Juventus che invece continua ad andare avanti spedita.

Poi c’è il Milan che, vincendo stasera contro il Chievo, ha agganciato (anche un po’ a sorpresa) la Roma al secondo posto. Ma è sempre troppo poco per una squadra dal blasone del Milan che nel prossimo turno affronterà proprio la Juve a San Siro (sabato 22 ottobre ore 20.45). E chissà che non riesca a vincere, portandosi a – 2 dai bianconeri.

Ci sono anche Fiorentina e Lazio

La Viola, partita decisamente meglio lo scorso anno, stavolta si trova in 14esima posizione, con 2 vittorie, 3 pareggi e 2 sconfitte. Stesso discorso che vale per le altre: troppo poco per preoccupare la Juve, anzi deve guardarsi dietro più che avanti.

Per la Lazio decisamente meglio:  è quarta insieme al Napoli ma già a 7 punti dalla Juve. Ha perso solo 2 volte ma avrebbero dovuto essere 3 perché proprio oggi ha pareggiato all’ultimo secondo grazie a un rigore che praticamente non c’era. Sta di fatto che è lì col Napoli e a ridosso della Roma.

Forse ci sbaglieremo… ma noi vediamo già la Juve con più di mezzo scudetto in tasca. L’unica cosa che ci fa restare cauti è l’impegno in Champion’s League, solo quello potrebbe distrarre o creare qualche problema ai bianconeri.

Leggi i Risultati Ottavo turno Serie A 2016-17

Leggi il CALENDARIO di SERIE A 2016-17

Photo Credit: Juventus.com



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU