Addio Cesare Maldini: si spegne una leggenda del calcio italiano

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Addio Cesare Maldini: si spegne una leggenda del calcio italiano

Addio Cesare Maldini. Il mondo del pallone saluta Cesare Maldini, una colonna del nostro calcio, un uomo che ha segnato un solco importantissimo nella storia del nostro movimento calcistico.

La carriera

Prima da giocatore del Milan con la maglia rossonera conquista il primo successo europeo della compagine milanese battendo a Wembley il Benfica di un certo Eusebio. Grazie a lui, l’Itali diventa una delle formazioni Under 21 più forti della storia: con gli azzurrini Cesare Maldini vince per ben tre volte il titolo europeo nel: 1992, 1994 e nel 1996. Senza dimenticare l’impronta che da lui data al calcio del nostro paese: come allenatore di club inizia nel 1967 come vice di Rocco, poi riesce a spiccare il volo anche come capo allenatore portando il Parma in B nel 1980. Ma l’apoteosi da tecnico Cesare la vive sulla panchina della Nazionale maggiore, quando nel 1982 arriva sul tetto del mondo come vice di Enzo Bearzot nel Mundial spagnolo scrivendo una delle pagine più belle del calcio italiano. Il legame con la panchina azzurra è profondo quasi inscindibile, infatti diventa ct della nazionale azzurra nel 1996. In quell’anno vince il suo ultimo titolo da selezionate degli “azzurrini” e compie il grande salto passando sulla panchina della Nazionale italiana, che guida fino al Mondiale di Francia 1998, dove l’Italia viene eliminata dalla Francia che poi conquista il titolo ai calci di rigore (Maldini si dimette poi al termine della competizione Mondiale). Abbandonata la panchina azzurra si occupa della cura del settore giovanile del suo Milan, già il Milan, la maglia rossonera è un affare di cuore di famiglia: prima lui, poi il figlio Paolo e poi il nipote Daniel. Maldini torna sulla panchina del Milan per un brevissimo periodo sostituendo l’esonerato Zaccheroni, e portando il Milan al sesto posto e, come ciliegina sulla torta, battendo l’Inter per 6-0 nel derby. Conclusa la parentesi milanista, si siede sulla panchina del Paraguay per il Mondiale 2002, e viene sconfitto agli ottavi dalla Germania per poi defilarsi dal mondo del calcio giocato.
Con la scomparsa di Cesare Maldini se ne va uno dei pezzi di storia del nostro mondo calcistico.

LIFESTYLE

 

Torna alla Homepage de La Gazzetta Digitale

FOOD

SEGUICI SU TWITTER

@ Riproduzione riservata


Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU