Ambrogi Melle interroga Stefàno | Cosa farà per il Referendum ?

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Ambrogi Melle interroga Stefàno | Cosa farà per il Referendum ?

Ambrogi Melle interroga Stefàno riguardo al Referendum del 17 aprile 2016. Di seguito il testo integrale dell’interrogazione del Consigliere comunale al Sindaco di Taranto che ci ha inviato e che pubblichiamo. (Abbiamo già parlato del Referendum in questo nostro articolo).

Lina Ambrogi Melle interroga Stefàno: l’interrogazione integrale del Consigliere

Al Sig. Sindaco di Taranto

INTERROGAZIONE URGENTE a firma del Consigliere Lina AMBROGI MELLE 

OGGETTO : Iniziative per il referendum del 17 aprile 2016

La sottoscritta Lina AMBROGI MELLE, Consigliere comunale del Gruppo consiliare Ecologisti per Bonelli

                                                                    PREMESSO CHE

–  il prossimo 17 aprile è prevista una consultazione popolare per il referendum anti-trivelle promosso dal nove regioni italiane ( avente ad oggetto se bloccare o meno il rinnovo automatico per tutta la durata di vita utile del giacimento delle concessioni petrolifere entro le 12 miglia dalla costa);

–  si parla molto poco di questo referendum in modo da farlo fallire per il mancato raggiungimento del quorum;

–  le norme attuali sono tutte a favore delle compagnie petrolifere (che pagano in Italia le royalties più basse del mondo ) e a sfavore della collettività che oltre ad incassare poco o nulla dallo sfruttamento delle sue risorse subisce tutte le conseguenze delle attività di estrazione,  incidenti compresi;

– l’estrazione di idrocarburi è un’attività inquinante , con un impatto rilevante sull’ambiente e sull’ecosistema marino . Anche le fasi di ricerca che utilizzano la tecnica dell’AIR GUN ( esplosione di aria compressa ) hanno effetti devastanti per la vita e per la fauna marina. Inoltre durante la normale attività estrattiva di una piattaforma off-shore avvengono costantemente sversamenti di idrocarburi in mare per cui chiazze di petrolio raggiungono frequentemente l’area costiera inquinando l’acqua e i litorali;

–  in un sistema chiuso come i nostri mari un eventuale incidente sarebbe disastroso e l’intervento umano pressoché inutile.

                                                                CONSIDERATO CHE

– qui a Taranto abbiamo già una gravissima situazione ambientale, sanitaria e sociale determinata dalla presenza di diverse industrie inquinanti, discariche ed inceneritori;

– la ricchezza per l’Italia e per Taranto in particolare è ben altro : bellezza, turismo, pesca ,produzioni alimentari di qualità, energie alternative….. e che queste vocazioni non possono essere ulteriormente tradite nella nostra città dopo il tracollo determinato principalmente da industrie ad alto impatto ambientale;

– è uno spreco di soldi pubblici oltre che un insulto alla democrazia non andare a votare al referendum;

– vogliamo la protezione del clima,  il rispetto del territorio e dei mari e soprattutto una vita sana per i nostri figli.

                                                                  VISTO CHE

– a tre settimane dal referendum del 17 aprile i tarantini sembrano ancora poco informati sul voto;

– c’è una scarsa attenzione alla questione referendaria da parte dei mezzi di comunicazione più diffusi che arrivano nelle case della maggior parte dei cittadini;

– c’è la difficoltà di comprensione del quesito.

                                                  INTERROGA IL SINDACO PER SAPERE

– quali sono state le iniziative promosse dall’amministrazione comunale tese a chiarire la questione referendaria ai cittadini e quali intende  assumere nei prossimi giorni per sensibilizzare la popolazione;

– se intende invitare la cittadinanza a recarsi alle urne per il referendum; 

– se intende schierarsi per il SI’ per il BENE nostro e delle generazioni future, poiché questo è soprattutto un voto simbolico per indicare quale modello di sviluppo energetico è necessario avere per i prossimi anni al fine di  non danneggiare ulteriormente l’ambiente.

La sottoscritta chiede risposta alla presente interrogazione urgente al prossimo Consiglio Comunale data l’imminenza della consultazione referendaria.

LIFESTYLE

 

Torna alla Homepage de La Gazzetta Digitale

FOOD

SEGUICI SU TWITTER

@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all’Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU