Approvato progetto Stadio San Paolo | Napoli, mutuo di 25 milioni

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 3 minuto/i


Approvato progetto Stadio San Paolo | Napoli, mutuo di 25 milioni

Approvato progetto Stadio San Paolo di Napoli dalla Giunta, su proposta dell’Assessorato allo Sport, per i lavori di adeguamento. Leggi tutti i dettagli.

L’approvazione arrivata oggi in Giunta

Approvato progetto Stadio San Paolo. E’ stata approvata oggi in Giunta, su proposta dell’Assessorato allo Sport, la delibera per Approvazione del “Progetto di fattibilità tecnica ed economica per i lavori di ristrutturazione e adeguamento funzionale impiantistico dello stadio San Paolo” per l’importo complessivo di euro 25.000.000,00; l’inserimento nel Programma Triennale dei LL.PP. 2016-2018; l’Autorizzazione all’accensione del mutuo presso l’Istituto per il Credito Sportivo di euro 25.000.000,00 e gli indirizzi per l’affidamento alla Napoli Servizi S.p.A. dell’attuazione delle procedure di progettazione esecutiva nonché dell’esecuzione dei lavori.

A cosa serviranno i lavori

a) adeguamento dell’impianto sportivo alle attuali disposizioni calcistiche internazionali impartite dalla UEFA – Champions League;
b) permanenza delle condizioni di certificazione di rispondenza degli impianti;
c) riqualificazione degli impianti idrici ed antincendio;
d) ottemperanza ad alcune recenti prescrizioni impartite da vari Organi di controllo (Gruppo Operativo Sicurezza, Commissione Provinciale Vigilanza., Questura ecc.);
e) rilascio delle varie autorizzazioni di esercizio e/o agibilità e loro permanenza in validità;

Cosa prevede il progetto

Il progetto, redatto integralmente dal Servizio Progettazione Realizzazione e Manutenzione Impianti Sportivi con la collaborazione di 3 giovani tecnici del Progetto “Garanzia Giovani”, prevede:

a) Sostituzione della totalità dei sediolini;
b) Sistemazione ed impermeabilizzazione delle gradinate;
c) Sistemazione piazzali;
d) Completamento, messa in sicurezza e verifica strutturale delle carpenterie metalliche (verifica bullonatura ed opere accessorie);
e) Ripristino e messa in sicurezza cancelli interni e di intercorsa, delle ringhiere, dei pali d’illuminazione nonché delle opere in ferro;
f) Ripristino e messa in sicurezza della copertura esistente con integrazione analoga quale opera di adeguamento funzionale;
g) Realizzazione di nuovi blocchi bagni e rifacimento di parte del totale di quelli esistenti;
h) Manutenzione straordinaria delle strutture in cemento armato);
i) Adeguamento funzionale e ristrutturazione impianto videosorveglianza
j) Attintatura opere in ferro;
k) Opere edili di ripristino funzionale dei locali uffici, sale conferenze, ospitalità, spogliatoi, ecc., compreso attintatura opere in cemento;
l) Opere generali per il mantenimento della sicurezza e realizzazione di area da adibire ad autorimessa;
m) Ripristino e mantenimento efficienza tornelli;
n) Contenimento delle emissioni sonore durante gli eventi nelle zone con presenza di edifici con civili abitazioni poste in vicinanza dell’anello stadio;
o) Messa in opera di nuove reti di distribuzione idrica ed antincendio;
p) Ristrutturazione locativa ed impiantistica palestre ed uffici posti nei locali interrati, con realizzazione di impianto ricambio aria;
q) Sostituzione botole di accesso al campo con sistema automatico di apertura/chiusura.

La copertura delle spese relative alla progettazione esecutiva e alla realizzazione dei lavori sarà assicurata mediante l’accensione di apposito mutuo con l’Istituto per il Credito Sportivo, per il quale già sussiste nel bilancio di previsione 2016/2018, approvato dalla Giunta Comunale con deliberazione n. 318 del 29/04/2016, la necessaria copertura finanziaria pluriennale.

LEGGI altre notizie su Napoli.

LIFESTYLE
FOOD
SEGUICI SU TWITTER



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU