Carlo Ancelotti rifiuta la Nazionale | E spunta la clamorosa ipotesi Marcello LIPPI

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Carlo Ancelotti rifiuta la Nazionale

Il procuratore Giovanni Branchini ha parlato ai microfoni di “Deejay Football Club” su Radio Deejay svelando il no dell’ex allenatore del Bayern. Di fatto Carlo Ancelotti rifiuta la Nazionale Italiana perché, come sottolinea Branchini “ha altri obiettivi“.

Si complica la posizione di Tavecchio

Per il presidente federale Carlo Tavecchio era l’asso nella manica da presentare lunedì in consiglio. Il rifiuto di Ancelotti alla panchina Azzurra complica sia la ricerca del nuovo ct sia la stessa posizione di Tavecchio. E così proseguirà il “toto Ct” per la panchina Azzurra che, sebbene prestigiosa, rappresenta un impegno non facile per qualunque allenatore.

Per la Figc il no di Ancelotti è “sciacallaggio giornalistico” perché la notizia del diniego sarebbe a loro dire infondata. Sarebbe forse il caso che lunedì fosse la stessa Figc a far capire agli italiani quali siano gli orientamenti della federazione per la panchina.

Carlo Ancelotti rifiuta la Nazionale: l’alternativa possibile

Nelle ultime ore è spuntato il nome del 62enne friulano Francesco Guidolin, allenatore di esperienza fresco di esperienza all’estero nello Swansea. Per lui tanta esperienza in Italia con il Palermo, l’Udinese, il Parma, Genoa, Bologna, Vicenza, Atalanta e un anno nel Nantes. Anche per lui vale il discorso fatto per l’ex ct Ventura: tanta esperienza, a livello internazionale qualcosa in più di Ventura ma non ci sembra adeguato alla panchina Azzurra.



Il sogno

L’altro nome che potrebbe saltar fuori potrebbe essere quello di ritorno clamoroso, il campione del mondo Marcello LIPPI. L’ex ct che vinse in mondiali del 2006 in Germania è attualmente impegnato con la nazionale cinese (dal 2016). Stiamo parlando di una possibilità affascinante, forse un sogno irrealizzabile anche perché è sotto contratto e bisognerebbe convincere non solo lui a liberarsi dalla Cina.

Lippi, che ha sostituito Gao Hongbo a ottobre 2016, ha rinnovato il contratto fino alla fine del 2019, ossia fino al termine della fase finale della Coppa D’Asia. Chissà lui come risponderebbe a una nuova chiamata Azzurra? I tifosi e gli stessi giocatori lo accoglierebbero a braccia aperte, ne siamo convinti. Staremo a vedere….

LEGGI ANCHE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU