Confezioni di CIPSTER ritirate dagli scaffali | Presenza di allergene in alcuni lotti, ecco quali

Tempo di lettura stimato: 1 minuto/i


Cipster ritirati dagli scaffali

Nuovo richiamo del Ministero della salute: è la volta dei Cipster ritirati dagli scaffali per la presenza di un allergene in alcuni lotti di confezioni.

Sia chiaro, il prodotto è buono

L’allerta non impedisce di acquistare e consumare il prodotto perché il problema interessa solo le confezioni indicate. Il problema può rappresentare un pericolo per gli intolleranti e gli allergici.

DETTAGLI

  • Marchio: CIPSTER.
  • Denominazione di vendita: Sfogliatine di patatine fritte.
  • Nome o ragione sociale dell’OSA a nome del quale il prodotto è commercializzato: Mondelez Italia Srl.
  • Lotti di produzione: scadenze 31/10/2018 – 30/11/2018 – 31/12/2018 – 31/01/2019.
  • Nome del produttore: Mondelez Italia Biscuits Production Spa.
  • Sede dello stabilimento: località Pedaggera 22, 15060, Capriata D’Orba (AL).
  • Descrizione peso/volume unità di vendita: Cipster 85 grammi in scatola di cartone.
  • Motivo: presenza di glutine da frumento contrariamente a quanto indicato in etichetta “senza glutine”.
  • Avvertenze: si invitano i consumatori intolleranti al glutine oppure gli allergici al frumento a non consumare il prodotto (in caso di acquisto) avente le scadenze sopra indicate.


Cipster ritirati dagli scaffali: per maggiori informazioni

Per maggiori informazioni è possibile contattare il produttore al numero di telefono: 800 055 200.

TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

La Gazzetta Digitale

Torna SU