Fabrizio Frizzi rompe il silenzio | Il conduttore scrive sui social “Combatto per riprendermi”

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Come sta Fabrizio Frizzi

Tantissima gente ha cercato in rete e in televisione “come sta Fabrizio Frizzi” ed ecco che a distanza di 18 giorni dal ricovero in ospedale arriva un segnale. Il conduttore romano ha postato sui social un messaggio nel quale dice “combatto!“, ringraziando tutti per l’affetto dimostrato in seguito al malore che lo ha colpito.

*** LEGGI ANCHE: Fabrizio FRIZZI è morto (26 marzo 2018) ***

Combatto per riprendermi

Finalmente si rompe il silenzio attorno all’amatissimo Fabrizio Frizzi che ha scritto sui social: “Cari Amici, sono felice di potervi scrivere per dirvi che combatto per riprendermi. Prima di tutto devo ringraziare infinitamente i medici dell’Umberto I che mi hanno ripreso per i capelli, poi i medici del Sant’Andrea che mi hanno rimesso in piedi e rapidamente sono stati capaci di capire da cosa il guaio era stato generato. Insieme a loro devo gratitudine eterna ai loro infermieri.

Ringrazio gli amici…

Frizzi ha proseguito scrivendo: “Naturalmente ringrazio gli amici de ‘L’Eredità’ e il medico della Dear per la rapidità del soccorso… La Rai intera, il direttore generale Orfeo per la costante vicinanza. E poi il fratello Carlo Conti per tutto! E ancora GRAZIE ai miei familiari e agli amici di una vita che mi hanno supportato in maniera incredibile. Grazie a tutti per i messaggi che piano piano leggerò e che mi daranno forza per superare questa brutta avventura. Grazie anche a chi mi ha pensato con affetto senza potermi raggiungere. Un abbraccio a tutti.



Come sta Fabrizio Frizzi: il Tweet di Frizzi
come-sta-fabrizio-frizzi-2
Il Tweet di Fabrizio Frizzi
TI POTREBBERO INTERESSARE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO


Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU