Efficacia vaccinale italiana aprile-luglio 2021 | Il rapporto pubblicato dall’ISS

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


Articolo aggiornato lunedì, 19 Luglio 2021 15:24

EFFICACIA VACCINALE ITALIANA APRILE-LUGLIO 2021

Alcuni dati sull’emergenza Covid19, aggiornato al 14 luglio ore 12, riguardo alla efficacia vaccinale italiana aprile-luglio 2021, pubblicati dalla Protezione Civile in un documento prodotto dall’Istituto Superiore di Sanità (ISS), pubblicato a Roma il 16 luglio 2021. Dopo aver letto lo stralcio del documento in questa nostra pagina, consigliamo di leggere l’intero documento di cui abbiamo fornito il link sotto.

LA TABELLA 8 DEL RAPPORTO

SCARICA IL PDF COMPLETO: https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Bollettino-sorveglianza-integrata-COVID-19_14-luglio-2021.pdf

La Tabella 8 (se non riesci a visualizzarla correttamente la trovi a pagina 35-36 del pdf dell’ISS) mostra le stime di efficacia vaccinale nel periodo dal 04 aprile (approssimativamente la data in cui la vaccinazione è stata estesa alla popolazione generale) all’11 luglio per fascia di età, Le stime sono state calcolate usando modelli di Poisson, con il numero di eventi per giorno come variabile dipendente, lo stato vaccinale come variabile indipendente.

L’efficacia complessiva della vaccinazione…

.. aggiustata per età, è superiore al 70% nel prevenire l’infezione in vaccinati con ciclo incompleto (71,3%, IC95%: 71,0%-71,7%) e superiore all’88% per i vaccinati con ciclo completo (88,5%, IC95%: 88,3%-88,7%). L’efficacia nel prevenire l’ospedalizzazione, sale all’ 80,8% con ciclo incompleto (IC95%: 80,1%-81,6%) e al 94,6% con ciclo completo (IC95%: 94,3%-94,9%).



L’efficacia nel prevenire i ricoveri in terapia intensiva…

..è pari all’88,1% (IC95%: 86,3%-89,7%) con ciclo incompleto e a97,3% con ciclo completo (IC95%: 96,4%-98,0%). Infine, l’efficacia nel prevenire il decesso è pari a 79,0% (IC95%: 77,4-80,6%) con ciclo incompleto e a 95,8% con ciclo completo (IC95%: 95,3%- 96,3%).

IL RAPPORTO DELL’ISS

Queste stime non sono aggiustate per diversi fattori che potrebbero influire sul rischio di infezione/ricovero/morte e sulla probabilità di essere vaccinato (per esempio, categoria a rischio, comorbidità ecc.). Un’analisi dettagliata e rigorosa sull’effetto protettivo dei vaccini contro il COVID-19 è riportata nel rapporto prodotto dall’Istituto Superiore di Sanità2 e nella relativa pubblicazione scientifica.

FONTI: ISS e PROTEZIONE CIVILE

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*