Erica vince MasterChef 5 | Almo Bibolotti tuona “Vergognoso!”

loading...

Erica vince MasterChef 5

E’ stata la 30enne ravennate Erica Liverani ad aggiudicarsi la quinta edizione. Erica vince MasterChef 5 ma il finalista della terza edizione, Almo Bibolotti, non è proprio d’accordo. Ed Erica, a distanza di un anno, ha risposto alle critiche di Almo (leggi sotto). Il verdetto è arrivato ieri sera nella finale quasi tutta al femminile tra la giovane mamma Erica e Alida (Lorenzo, il macellaio veneto è stato il primo a uscire dalla finale).

Le critiche di Almo Bibolotti

 

Almo Bibolotti
Almo Bibolotti

Almo Bibolotti, finalista della Terza Edizione di MasterChef (vinta da Federico Ferrero) ha espresso il suo pensiero riguardo all’edizione appena terminata definendola “Vergognosa”. Non ci va leggero il barese, che non le manda a dire, come fece anche in occasione della finale che lo vide classificarsi al secondo posto:

Erica vince MasterChef 5 “… vergognoso. Ha trionfato solo l’indice di ascolto di Sky … autori e produttori possono gioire!! Sono riusciti ancora una volta a prenderci tutti per il culo… Bravi loro!“. Soddisfazione dei Giudici per il risultato e lo share del programma di quest’anno. Da Antonino Cannavacciuolo, che in questi giorni sta presentando il suo nuovo nuovo libro “Il piatto forte è l’emozione” a Carlo Cracco “Più di un milione e seicento mila spettatori per la finale di MasterChef Italia. Record assoluto nella storia di SkyUno. Grazie a tutti voi“. La puntata finale, per la precisione, è stato di assoluto successo perché è stata seguita da 1.623.000 spettatori, con uno share del 5,8% (con un incremento dell’11,6% rispetto alla finale dello scorso anno).

Almo Bibolotti poi aggiunge

Masterchef è un programma televisivo, una vetrina importantissima. Gli sponsor sono tanti e pagano tanto; l’obbiettivo di Sky è fare ascolti. Produzione e autori lavorano per tale finalità. I loro strumenti sono i giudici e i concorrenti. Al termine dell’edizione si guarda l’audience. Se lo share è alto allora è stato un successo. Produzione, autori e giudici possono gioire. Le polemiche e i commenti negativi che seguono ogni edizione, lasciano il tempo che trovano, tanto si sta già pensando ai casting della prossima edizione.

Dopo la finale a nessuno dei signori che fino al giorno prima ti sono stati vicini e ti hanno fatto credere chissà cosa con le buone o le cattive, interessa più chi sei, cosa hai fatto o chi diventerai. Con questo cosa voglio dire? Masterchef racconta delle storie umane in un contenitore di cucina dove spesso le capacità individuali vengono sacrificate a favore del personaggio o del caso umano. Se poi sei un personaggio o un caso umano e sai anche cucinare bene, hai qualche chance in più per sperare di andare avanti.

L’importante è tenere tutti incollati alla TV, con colpi di scena clamorosi, sacrificando vittime capaci, potenzialmente date per vincenti, immolate a favore del non dare mai nulla per scontato fino alla proclamazione del vincitore e alla spietata legge degli ascolti. Masterchef ti può dare popolarità ma il successo lo raggiungi se hai capacità e hai l’umiltà di capire che la TV è solo un mezzo.

La risposta di Erica Liverani sulla nostra pagina facebook
erica vince masterchef 5 bibolotti tuona
La risposta di Erica Liverani

E’ arrivata il 21 novembre 2016, quando Erica ha letto il nostro articolo. Erica Liverani ha scritto:

Vergognoso credo sia l’aggettivo da attribuire a chi sputa nel piatto dove ha mangiato…. io ci vedo solo una sconfitta mal digerita che si protrae da anni. Lo scopre adesso il signor Almo che Masterchef é un programma televisivo che punta agli ascolti? Se il suo obiettivo era farsi conoscere per le doti culinarie sarebbe dovuto andare a scuola e studiare per tanti tanti anni come hanno fatto tutti i grandi chef. Credo che debba solo ringraziare di avere avuto una grande occasione (più o meno sfruttata) per farsi conoscere“.

Il percorso di Erica Liverani

Erica vince MasterChef 5 ma la strada della trentenne (nella foto l’ultima a destra) nel programma si è alternata tra dossi e cunette durante i quali, la giovane single (mamma di una bambina), ha colpito per semplicità e per forza d’animo. La sua vittoria non era scontata perché se è stata tra i concorrenti migliori in alcune occasioni, in altre è stata sul punto di essere eliminata. Le ultime due puntate sono state quelle che più del recente passato hanno convinto i giudici.

Ha vinto la sfida più importante, l’invention Test a tema cinema, cucinando il piatto considerato più difficile: la “Quaglia in sarcofago“. Ha avuto la meglio nellafinale della Mystery Box dove ha ripresentato i Cappelletti con i quali, aveva esordito all’inizio del programma. E questo è stato determinante per poi vincere anche l’altro Invention Test con le “Animelle di vitello, latte e limone candito“. Nella Sfida Finale ha presentato un “semplice” menù degustazione che ha colpito i giudici (Cracco, Bastianich, Barbieri e Cannavacciuolo) per la sua cucina considerata sì tradizionale ma non scontata. Erica porta a casa il premio di 100 mila euro e la possibilità di pubblicare un libro di ricette.

LEGGI altri articoli su MASTERCHEF

@ Riproduzione riservata


Mauro Guitto

Mauro Guitto

Giornalista iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia

Commenta l'articolo

Commenta per primo

Notifica
wpDiscuz
Torna SU