4 versi per la donna | Una dedica alle donne con Primma ‘e vasà ‘sta vocca

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i


4 versi per la donna

4 versi per la donna. Un pensiero che vale sempre ricordando che l’8 marzo più che una festa, è una commemorazione di un tragico avvenimento per ricordare le conquiste sociali, politiche ed economiche delle donne, ma anche le discriminazioni e le violenze cui sono e sono state oggetto in tutto il mondo. Una celebrazione che si è tenuta per la prima volta negli Stati Uniti nel 1909 e in Italia nel 1922.

Un pensiero per la donna

L’8 marzo, più che una festa, si sa che è una commemorazione d’un tragico avvenimento. Quindi proprio in questa occasione e ovviamente non solo l’8 marzo, l’uomo, giorno per giorno deve rivolgere un pensiero, un atto di gratitudine alla donna per quanto è stata ed è importante nella storia dell’umanità.

Mancare di rispetto ad una donna è come non averne per la propria madre, lei che ci ha generato e ci ha curato con tanto amore. Un uomo che ammazza una donna non potrà mai avere nessuna ragione per commettere un tale infimo misfatto. E’ un verme! Un essere ingrato che non doveva nascere, ma che nascendo ha offeso il più sacro dei principi del vivere civile. Quindi amici e quanti di voi leggerete questo mio pensiero, vi invito a leggere questi miei quattro versi dedicati alla donna che io più che amarla, la adoro più della mia vita stessa.

A una conduttrice di una trasmissione televisiva locale, la quale mi chiese cosa preferivo di una donna, io le risposi: ‘E piere. No, non è feticismo, ma vero amore.

Leggete amici e declamatela alla donna che amate.

PRIMMA ‘E VASÀ ‘STA VOCCA

Primma ‘e vasà ‘sta vocca ‘nzuccarata,
te voglio vasà ‘e piere,e ssaje pecché?
So’ cchilli llà ca fanno tanta strata,
so’ cchille ca te portano addu me.

LEGGI altre poesie e articoli di CULTURA



@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Antonio Ruggiero

Antonio Ruggiero

Scrittore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU