Inter Napoli 2016 | Il Napoli si gioca tutto a Milano, FORMAZIONI

Ultimo aggiornamento:

Tempo di lettura stimato: 4 minuto/i


Inter Napoli 2016

Inter Napoli 2016. L’anticipo della 33esima Giornata di campionato propone la 140esima sfida tra le due squadre sabato 16 aprile 2016 inizio ore 20.45. Il Napoli non può più sbagliare se vorrà stare al passo della Juventus.

Il momento delle due squadre

Per il Napoli si tratta già di una sorta di finale che, vincendola, potrebbe dare una spinta in più per provare ad agguantare la Juventus (per il momento a +6 sul Napoli) a 5 giornate dalla fine del campionato nella speranza che faccia qualche passo falso. Dopo una serie di quattro vittorie esterne consecutive il Napoli ha vinto solo una volta nelle ultime quattro gare esterne (un pareggio e due sconfitte, l’ultima a Udine 3-1).

La scorsa giornata il Napoli ha facilmente battuto 3-0 il Verona in casa. I partenopei, in caso di sconfitta contro l’Inter, rischiano di far volare la Juve a +9 (sempre che i bianconeri rispettino il pronostico che li vede strafavoriti in casa contro la terzultima Palermo che lotta per non retrocedere, 17 aprile ore 15). Tra l’altro la prossima trasferta dei napoletani sarà quella di Roma contro la squadra di Spalletti che, dopo l’esonero di Garcia, ha rivoluzionato (in meglio) i giallorossi.

La questione Higuain

E proprio contro la Roma rientrerà Gonzalo Higuain che ha “usufruito” dello sconto di una giornata sulla squalifica portandola da 4 a 3 turni precedentemente comminata nei suoi confronti. Decisione non presa bene dall’ambiente napoletano che riteneva ingiusta la squalifica e che aveva lamentato un differente trattamento tra l’episodio di Higuain e quello che aveva coinvolto Bonucci della Juve in un match precedente. La società ha commentato così: “Prendiamo atto della decisione della Corte Sportiva di Appello, osservando come sia mancato il coraggio di fare davvero chiarezza e restituire, al calciatore e alla Società, Giustizia. Si è persa un’occasione per dare credibilità all’intero sistema. Siamo profondamente delusi“. Gli animi non sono dunque proprio rilassati a Napoli e il destino del team di Sarri si scriverà molto probabilmente in queste due trasferte (Milano e Roma), Juve permettendo sempre, perché se i bianconeri di Allegri dovessero proseguire nel loro ritmo martellante senza perdere colpi, non basterebbe nemmeno vincere tutte le prossime partite fino all’ultima giornata.



Qui Inter

L’Inter è in ripresa e ha recentemente raggiunto la 4a posizione in classifica (58 punti) scavalcando la Fiorentina (56 punti) sconfitta a Empoli. Nel mirino vede la Roma a 6 punti (contro la quale ha pareggiato 1-1 in trasferta il 19 marzo 2016) sognando un importante terzo posto che sarebbe stato anche più vicino se non fosse stato per la sconfitta casalinga del 3 aprile 2016 contro il Torino (dopo 4 vittorie consecutive ottenute in casa). La squadra di Mancini però ci crede anche perché la Roma, impegnata nella trasferta non facile a Bergamo, viene dal pareggio casalingo contro il Bologna (e poi dovrà affrontare in casa Torino e Napoli).

Gli ingredienti per una bella partita ci sono tutti. Il match sarà diretto dal sig. Rocchi di Firenze.

Le statistiche dicono INTER

A Milano, tra Napoli e Inter 75 sono i match disputati: 72 in serie A e 3 in Coppa Italia. Il bilancio è di 50 vittorie dell’Inter, 17 pareggi e 8 vittorie del Napoli. L’ultima vittoria dell’Inter risale però al 9 dicembre 2012. Finì 2-1 (Guarin e Milito per l’Inter, Cavani per il Napoli). L’ultima volta che finì in parità è invece il 19 ottobre 2014 (nel campionato scorso) quando l’incontro terminò 2-2. Il Napoli non vince a San Siro dal 1° ottobre 2011 quando vinse 0-3 (Campagnaro, Maggio, Hamsik). In campionato, all’andata al San Paolo, è stato il Napoli ad avere la meglio 2-1 (novembre 2015).

Inter Napoli 2016: le FORMAZIONI ufficiali
  • Inter (4-3-3): 1 Handanovic; 33 D’Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 55 Nagatomo; 77 Brozovic, 17 Medel, 7 Kondogbia; 10 Jovetic, 9 Icardi, 44 Perisic.
    A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Jesus, 8 Palacio, 11 Biabiany, 12 Telles, 21 Santon, 22 Ljajic, 23 Eder, 27 Gnoukouri, 83 Melo, 97 Manaj.
    Allenatore: Roberto Mancini
  • Napoli (4-3-3): 25 Reina; 2 Hysaj, 33 Albiol, 26 Kouibaly, 3 Strinic; 5 Allan, 8 Jorginho, 17 Hamisk; 7 Callejon, 23 Gabbiadini, 24 Insigne.
    A disposizione: 1 Rafael, 22 Gabriel, 6 Valdifiori, 11 Maggio, 14 Mertens, 18 Regini, 19 Lopez, 21 Chiriches, 31 Ghoulam, 77 El Kaddouri, 88 Grassi, 94 Chalobah.
    Allenatore: Maurizio Sarri

Squalificati: Higuain.

LEGGI ANCHE


@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI L'ARTICOLO
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. All'attivo articoli sul fisco, sociale, lavoro, televisione e sicurezza alimentare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

La Gazzetta Digitale

Torna SU