20 Aprile 2024
Home » Spettacolo » Televisione » L’Eredità 2024 torna con Marco Liorni | Da gennaio su Rai Uno
L'Eredità 2024 (Marco Liorni)

L'Eredità 2024 (Marco Liorni)

CONDIVIDI

Tempo di lettura stimato: 2 minuto/i

L’EREDITÀ 2024 TORNA CON MARCO LIORNI

Marco Liorni condurrà la nuova stagione del game show più longevo della televisione italiana: l’Eredità 2024.

DA GENNAIO SU RAI 1 E RAI ITALIA

Al via la nuova stagione de “L’Eredità”, da martedì 2 gennaio 2024 tutti i giorni, alle 18,45 su Rai 1 e su Rai Italia. Il game show più longevo della televisione italiana – prodotto in collaborazione con Banijay Italia – è pronto a tornare.

La ventiduesima edizione sarà ricca di novità: nuovi giochi, come “Tris” e “100” secondi, e nuove professoresse, Michelle Masullo e Naomi Buonomo.

IL GIOCO

Saranno protagonisti come sempre 7 concorrenti il cui percorso si concluderà con il tentativo da parte del campione di puntata di vincere il montepremi al gioco finale de “La Ghigliottina”, appuntamento imperdibile che ogni sera coinvolge nella sfida il pubblico da casa.

UN PROGRAMMA ORMAI STORICO

“L’Eredità”, in onda dal 2002, ha superato le 5000 puntate e negli anni ha fidelizzato un pubblico trasversale, diventando così un momento in cui la famiglia si riunisce davanti alla tv e si trova a misurarsi con le domande della gara.

Il programma è realizzato all’interno dello Studio 4 degli Studi televisivi Fabrizio Frizzi (ex Dear) a Roma.

L’AVVICENDARSI DI CONDUTTORI

Leader di ascolti nella fascia preserale il game show ha visto succedersi al timone Amadeus, Carlo Conti, l’indimenticabile Fabrizio Frizzi e Flavio Insinna, riuscendo a mantenere sempre alto l’interesse del pubblico per il programma ed entrando nelle case di milioni di italiani.

Questa volta toccherà a Marco Liorni mantenere alto l’interesse del pubblico già molto affezionato al programma, magari portando qualche nuovo fan verso il game show.

VUOI DIVENTARE CONCORRENTE DEL PROGRAMMA?

PARTECIPA AI CASTING L’EREDITÀ

TI POTREBBERO INTERESSARE
Print Friendly, PDF & Email

@ Riproduzione riservata

CONDIVIDI
Spiacenti, non è possibile copiare il testo