Previsioni meteo | Il tempo previsto fino a domenica 4 marzo 2018

Tempo di lettura stimato: 6 minuto/i


Previsioni meteo febbraio-marzo 2018

L’eccezionale ondata di freddo siberiano (Buran) annunciata da giorni ci accompagnerà almeno fino a metà della prossima settimana. Ecco le previsioni meteo febbraio-marzo 2018 ossia dalla fine del mese di febbraio fino al giorno delle elezioni politiche di domenica 4 marzo.

Cosa ci attende

L’aria gelida investirà più direttamente il Centro-Nord del Paese, la Puglia, la Basilicata e la Campania ma il freddo raggiungerà anche l’estremo Sud e le isole maggiori. Le temperature si porteranno su valori anche di oltre 10° al di sotto delle medie stagionali e il freddo sarà accentuato dalla presenza di un’intensa ventilazione (effetto wind chill).

Nei primi giorni della prossima settimana in moltissime aree del Nord il termometro non salirà sopra lo zero nemmeno di giorno (giornate di ghiaccio) mentre di notte le temperature scenderà anche fino a valori intorno ai -10 °C. Tra domenica sera e lunedì quota neve in calo fino in pianura o in costa in molte zone del Centrosud: la prossima notte rischio neve a Roma e domattina qualche fiocco a Napoli. Infine, si fa sempre più concreta l’ipotesi che giovedì 1 marzo, con l’arrivo dalla Spagna di una perturbazione atlantica, possa nevicare in gran parte del Nord. Nella notte tra mercoledì e giovedì la neve potrebbe imbiancare anche molte zone del Centro. Tale evoluzione è ancora molto incerta e necessita di ulteriori conferme nei prossimi giorni.

Previsioni meteo per lunedì 26

Nevicate fin sulle coste nelle regioni del versante adriatico, dalla Romagna alla Puglia; neve fino a quote di pianura anche su basso Lazio, Campania e nordest della Sardegna (qualche fiocco di neve anche a Latina, Napoli, Caserta e in Gallura), a quote collinari di 200-400 metri in Basilicata, Puglia centrale e Campania meridionale.

Piogge sparse Su Puglia meridionale, Calabria e nord della Sicilia con quota neve sui rilievi siciliani e calabresi intorno a 700-1000 metri. Parziali schiarite al Nord e in Toscana, verso sera anche in Umbria e Lazio. Ulteriore calo termico, con minime all’alba al Nord tra  -5°C e -10°C in pianura e sotto zero anche al Centro. Massime non oltre lo zero in molte zone del Centro-Nord. Freddo accentuato da forti e gelidi venti settentrionali.



Previsioni meteo febbraio-marzo 2018: il tempo previsto per martedì 27

Ancora qualche debole e isolata nevicata fino in costa nelle regioni centrali adriatiche e nel Gargano; precipitazioni più significative in Sardegna, nevose a quote molto di basse di 200-400 metri nel nord dell’isola; al mattino nel nordest possibile neve fino in costa. Piogge sparse e intermittenti su Calabria e Sicilia, con neve oltre i 600-900 metri.

Clima gelido in tutto il Centro-Nord e molto freddo anche al Sud e Isole. Le temperature potrebbero non superare lo zero, anche di giorno, al Nord e in molte zone interne di pianura del Centro. Venti moderati orientali su Canale di Sicilia e Sardegna, settentrionali altrove.

Il tempo previsto per mercoledì

Al mattino ancora brevi e deboli nevicate fino in costa tra Abruzzo, Molise e centro-nord della Puglia. Rischio di qualche fiocco di neve fino in costa anche sulla Liguria centro-occidentale. Deboli piogge con neve intorno a 400 nel sud della Sardegna. Nel pomeriggio tendenza a un nuovo generale aumento della nuvolosità con precipitazioni sparse in Sardegna, nevose oltre i 400-500 metri, neve in arrivo anche in Liguria, Piemonte occidentale e Val d’Aosta.

Sono queste le prime avvisaglie del nuovo peggioramento che riporterà nella notte neve al Nordovest e regioni tirreniche. Ventoso per venti di Maestrale sul medio-basso Adriatico e sull’alto Ionio, per lo Scirocco in Sardegna e Liguria.

Previsioni meteo febbraio-marzo 2018: giovedì 1° marzo

Nevicate anche in pianura e lungo le coste in tutto il Nord, con maggiori accumuli in Liguria, in Emilia e sull’Appennino settentrionale. Nubi anche nel resto dell’Italia.

Al mattino nevicate fino a quote di pianura anche su Toscana, Umbria e Marche, regioni in cui poi nel pomeriggio la pioggia sostituirà la neve; qualche piovasco anche all’estremo Sud e Isole. Temperature in notevole rialzo al Centro-Sud e sulle Isole per effetto di venti intensi di Scirocco.

Il tempo previsto per venerdì 2 marzo

Venerdì giornata piovosa al Centro e in Campania. Nevicate al Nord-Ovest, anche in pianura specie nella prima parte della giornata. Col progredire dell’aria più mite verso il Nord, si segnala il rischio del fenomeno del gelicidio in Emilia Romagna e in Veneto.Tempo più soleggiato all’estremo Sud e nelle Isole maggiori.

Temperature in netto rialzo sia nei valori minimi che in quelli massimi in tutta l’Italia. Venti di Libeccio sui mari di Ponente.

Previsioni meteo febbraio-marzo 2018: il tempo di sabato 3 marzo

Nuovo rapido aumento della nuvolosità su tutte le regioni:

  • al mattino precipitazioni sparse in Sardegna, sulle regioni centrali tirreniche e di Nordovest, in forma isolata anche in Campania e nell’ovest della Sicilia. Neve fino a quote molto basse o anche in pianura in Piemonte. Possibili episodi di gelicidio tra Alessandrino e sud-ovest della Lombardia;
  • nel pomeriggio le piogge si intensificano sulle zone interne del Centro e si estendono anche verso il Nord-Est. Le precipitazioni si attenueranno invece su Piemonte e Liguria;
  • in serata ancora precipitazioni soltanto su Venezie, Emilia Romagna, parte del Centro e Campania, con fenomeni poi quasi ovunque in esaurimento nella notte, quando l’attenuazione delle nuvole al Nord potrà favorire la formazione di locali nebbie in pianura. Intensi venti da sud-ovest sulla Sardegna e sul Tirreno centrale.

Temperature minime in calo al Sud e nelle Isole, massime in lieve rialzo in Val Padana e sul medio Adriatico, in lieve calo nel resto del Centro-Sud e in Sicilia.

Domenica 4 marzo

In mattinata prevista una fase di tempo più stabile e senza precipitazioni in gran parte del Paese, con qualche pioggia soltanto nel sud della Sardegna. Tra pomeriggio e sera nuovo, probabile peggioramento al Nord-Ovest a partire dalla Liguria.

La nuova settimana inizierà con veloci e attive perturbazioni atlantiche che porteranno nuove piogge e una situazione di grande variabilità.

Fonte: Meteo.it

TI POTREBBERO INTERESSARE
@ Riproduzione riservata



Mauro Guitto

Mauro Guitto

GIORNALISTA iscritto all'Ordine dei Giornalisti Regione Puglia. Tra i vari temi, scrivo di sociale, spettacolo, sicurezza alimentare e sport.

Commenta l'articolo

Commenta per primo

  Subscribe  
Notifica

La Gazzetta Digitale

Torna SU